Mobilitazione civica c’è la chiamata del coordinamento per l’ospedale

Tra vecchi problemi e promesse rimaste sulla carta «Serve una forte vigilanza per salvare il presidio»