Turismo, si prepara l’evento Buy Tuscany per i tour operator

Il progetto sarà itinerante e rappresenta il primo vero banco di prova dell’ambito turistico regionale Costa degli Etruschi che raggruppa i quindici Comuni di Val di Cornia e Bassa Val di Cecina, con San Vincenzo come capofila del progetto

SAN VINCENZO. Alla Torre di San Vincenzo l’incontro preliminare “Buy Tuscany on the Road 2019” per illustrare agli operatori del settore turistico le modalità di svolgimento del progetto. L’appuntamento del 3 dicembre ha permesso di porre le basi per iniziare a lavorare in maniera concreta nell’ottica di creare nuove occasioni lavorative e consolidare un turismo attivo 365 giorni l’anno. L’incontro è stato aperto dal sindaco di San Vincenzo Alessandro Bandini e ha visto la partecipazione di Gianni Anselmi, presidente della commissione sviluppo economico del Consiglio regionale, Elisa Barsacchi, assessore al Turismo di Castagneto Carducci, Alessandro Tortelli, direttore del Centro Studi Turistici di Firenze e Marta Javarone di Toscana Promozione Turistica.

I rappresentanti del progetto, dopo aver esposto quelle che saranno le linee guida del “Buy Tuscany on the Road 2019”, hanno ascoltato le proposte e le indicazioni che sono emerse dal confronto con gli operatori. Sarà itinerante e rappresenta il primo vero banco di prova dell’ambito turistico regionale Costa degli Etruschi che raggruppa i quindici Comuni di Val di Cornia e Bassa Val di Cecina, con San Vincenzo come capofila del progetto. Il Buy Tuscany on the road 2019 a maggio si svolgerà sulla fascia costiera, da Rosignano a Piombino, e promette agli operatori sul territorio di aumentare il proprio volume di affari. Una giornata sarà dedicata agli workshop, un momento di incontro tra i tour operator e le aziende. Nei giorni successivi si svolgeranno invece su tutta la Costa degli Etruschi visite organizzate che mostreranno ai grandi buyer il meglio di questa terra. —