Festival dell’hip hop “Sui Passi di Ale” ecco la prima edizione

Uno degli eventi organizzati dall'associazione (Foto Falorni/Silvi)

L’associazione punta a creare un evento unico per Cecina Sul lungomare tra ballerini, cantanti, writers e dj set

CECINA. Trasformare un evento negativo come la perdita di un figlio in un'esplosione di vita. L'associazione Sui Passi di Ale, nata nel 2011 per amore e in ricordo di Alessandro Cavallini, si prepara a ricordare il ragazzo scomparso per un neuroblastoma. E dopo quattro edizioni di una festa più intima anche se sempre molto partecipata, l'associazione ha deciso di fare un vero e proprio salto di qualità regalando a Cecina un vero e proprio festival dedicato alla cultura hip hop. Tra il ballo, grande passione di Alessandro anche durante la malattia, musica, sfide di writers e battaglie di beat box, con Paolo Ruffini confermato come ospite speciale. L'evento, il primo Hip Hop Alé Festival, si terra sabato 21 maggio dalle 17 alle 24 a Marina di Cecina.

«Per Alessandro l'hip hop è stata una risorsa anche durante la malattia - ha detto la madre Rita Invernizzi durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento in Comune -. Negli anni scorsi abbiamo deciso di festeggiare il compleanno di Alessandro in una maniera più intima. Ora che lui avrebbe 19 anni abbiamo deciso di creare un vero e proprio festival dell'hip hop».

Si parte dalle 17 in terrazza dei Tirreni sul viale della Vittoria con tanti eventi e ospiti. Dagli show di break dance passando per le esibizioni live di cantanti e artisti locali e non solo. Come Frabolo, che per Alessandro ha scritto la canzone "Ci sarai". E poi writers al lavoro su dei pannelli di compensato e sfide di beat box e battle freestyle, con special guest Turi.

«L'evento, come tutte le iniziative dell'associazione, ha lo scopo di raccogliere i fondi per la ricerca contro il neuroblastonma - ha detto il presidente dell'associazione e padre di Alessandro Giovanni Cavallini -. In particolare la ricerca condotta da Luca Longo».

I progetti sostenuti dai Passi di Ale sono comunque molti altri. Da quelli del Dynamo Camp passando per quelli di Make a wish fino a Ridolina.