Pistola contro la cassiera: rapina in banca

L'ambulanza della Pubblica assistenza davanti al banca rapinata

Cecina: il colpo alla filiale del Monte dei Paschi sul viale Marconi. Sotto choc l'impiegata minacciata

CECINA. Rapina a mano armata alla filiale cecinese del Monte dei Paschi-Banca Toscana su Viale Marconi. Tre i banditi entrati in azione. Mentre uno è rimasto all'esterno della banca, dentro un'auto parcheggiata proprio davanti all'istituto di credito, gli altri due sono entrati all'interno, uno alla volta. Il fatto è successo lunedì 28 dicembre, intorno alle 13, poco prima dell'orario di chiusura.

Una volta all'interno della banca, si sono diretti alle due postazioni di cassa aperte e uno dei due ha minacciato un'impiegata, puntandole una pistola e chiedendo che gli fossero consegnati i soldi. I due rapinatori, stando alle prime testimonianze dell'accaduto, indossavano cappelli, occhiali da sole e anche la barba finta, così da non essere facilmente riconoscibili. Una volta messo a segno il colpo, i malviventi si sono allontanati a bordo dell'auto su cui il terzo malvivente li attendeva fuori dalla banca. Da capire ancora il bottino che sono riusciti a portare via.

Sul caso indaga la polizia di Stato del commissariato di Cecina, che ha chiesto l'intervento del reparto della Scientifica per i rilievi necessari. La cassiera minacciata, sotto choc, è stata soccorsa dalla Pubblica assistenza di Cecina, intervenuta sul posto. Le sue condizioni non sono gravi tanto che non è stato necessario trasferirla al pronto soccorso.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi