Ricorso Ona alla Corte Europea: agenti patogeni sul territorio di Rosignano

Un sit in dell'Ona di Rosignano (foto d'archivio)

Rosignano, s'intitola Nuove patologie e nuovi decessi per le esposizioni ad amianto e altri agenti cancerogeni in Rosignano Solvay l'assemblea pubblica dell'Osservatorio nazionale amianto in cui verrà presentato il ricorso alla Corte europea

ROSIGNANO. Nuova assemblea pubblica dell’Ona (Osservatorio nazionale amianto) che ha predisposto un ricordo alla Corte Europea per le immissioni nella zona di sostanze inquinanti. L’incontro si tiene domenica 22 novembre dalle ore 10 presso la sede Ona di Rosignano Solvay (Centro Rodari, in Via della Costituzione) sul tema: "Nuove patologie e nuovi decessi per le esposizioni ad amianto e altri agenti cancerogeni in Rosignano Solvay: ricorso alla Corte Europea per i diritti dell'uomo".

L'assemblea pubblica, alla quale sono stati invitati e sono invitati a partecipare tutti i cittadini e tutte le forze sociali e politiche, come si legge in una nota dell’Ona, «costituirà l'approfondimento anche delle iniziative giudiziarie, nuove ed ulteriori: è stato predisposto il ricorso alla Corte Europea per i Diritti dell'uomo in ordine alle immissioni di sostanze inquinanti nella città di Rosignano, che le pubbliche istituzioni non hanno impedito e che non impediscono». «Il dottor Claudio Marabotti - si legge nella nota -, componente del comitato tecnico-scientifico nazionale dell'Ona, in una recente intervista agli organi di stampa locali, ha messo in evidenza come ci sia un più alto numero di casi di mesotelioma alla pleura e di tumori oltre che di malattie degenerative tra gli abitanti di Rosignano e delle città limitrofe».

Interverranno Antonella Franchi, Massimiliano Posarelli e gli altri componenti dell'associazione Ona di Rosignano. Saranno inoltre presenti l'avvocato Ezio Bonanni, Presidente nazionale dell'Ona onlus, e il dottor Claudio Marabotti, e ci saranno le testimonianze dei cittadini vittime dell'inquinamento e contaminazione ambientale. «L'Osservatorio nazionale amianto - termina il documento - illustrerà i temi e i termini del ricorso alla Corte Europea per i Diritti dell'uomo a carico dello Stato italiano per non aver tutelato la salute pubblica e l'ambiente dal rischio amianto e di altri cancerogeni che vengono immessi nel territorio di Rosignano e che determinano questo impatto sulla salute».