Ruba catenina a un anziano, presa dai passanti infuriati

Un'auto dei carabinieri (foto d'archivio)

Cecina: rapina in piazza Barontini, una giovane si finge amica dell’uomo e gli sfila la collana. La ragazza era già stata denunciata per un colpo analogo a Donoratico

CECINA. Nell’arco di una settimana, nonostante fosse stata denunciata a piede libero per aver derubato insieme a un’amica, tra il 10 e il 12 luglio, un anziano lungo le strade di Donoratico, ha colpito di nuovo. Questa volta a bloccare la giovane, diciannovenne di origini rom incinta, sono stati i passanti che l’hanno trattenuta in attesa dell’arrivo dei carabinieri.

Il secondo furto, inscenato nel pomeriggio di sabato18 luglio, è stato ai danni di un anziano, a cui è stata portata via una collana d'oro con una tecnica che negli ultimi giorni sta mietendo vittime in città. L'uomo, che ha 88 anni e abita in piazza Barontini, stava passeggiando nei dintorni della sua abitazione. Ad un certo punto gli si è avvicinata una giovane, che fingendo di conoscerlo ha cominciato ad abbracciarlo calorosamente. La donna ha approfittato dello stupore dell'anziano per sfilargli la catenina d'oro che aveva al collo. Turbato, il cittadino sul momento non deve essersi conto dell'accaduto.

Per fortuna alcune persone che stavano passeggiando in piazza Barontini hanno assistito all'intera scena. Così hanno trattenuto la giovane, che ha tentato in tutti i modi di divincolarsi per fuggire con la refurtiva. Nel frattempo i presenti hanno contattato il 112, che ha immediatamente inviato in piazza Barontini una pattuglia del Nucleo radiomobile della compagnia carabinieri di Cecina, che da tempo porta avanti un'intensa attività di controllo del territorio e di prevenzione e repressione dei furti. All'arrivo dei carabinieri è emerso che la giovane aveva nascosto la collana nei propri indumenti, così i militari hanno riconsegnato la refurtiva al legittimo proprietario.

I carabinieri hanno quindi arrestato la donna, ventunenne di origine rom in stato di gravidanza per la quale, su disposizione dell'autorità giudiziaria, sono scattati gli arresti domiciliari in attesa del'udienza di convalida.

I militari della compagnia di Cecina stanno effettuando una serie di indagini correlate, dato che pare che la donna nei giorni scorsi abbia già commesso analoghe rapine a Cecina e in altri comuni della zona. Di certo la ragazza che ha derubato l’anziano a Cecina è la stessa che il fine settimana precedente ha commesso un analogo furto ai danni di un 81enne nel centro di Donoratico. Anche in quel caso due cittadine romene, la ventunenne incinta e un’amica di 31 anni, hanno rubato una catena ad un anziano, fingendosi loro conoscenti e abbracciandolo per ingannarlo e sfilargli l'oggetto. Una delle due donne, in quel caso, ha addirittura nascosto la refurtiva nelle parti intime. Da una serie di controlli sui furti messi a segno negli ultimi giorni, è emerso che la ventunenne incinta, che dopo il colpo a Donoratico era stata denunciata in stato di libertà, è la stessa che sabato 18 luglio ha rapinato l'anziano in piazza Barontini.