Il fronte "arancione" non molla e rilancia l'ipotesi referendum

«Arancione, come il colore della speranza. La speranza di non vedere nessun rigassificatore sulla nostra costa». Ecco la motivazione del colore scelto dal comitato del no al terminal gas per identificare tutte le loro iniziative. Dunque, come anticipato sul Tirreno di ieri, il fronte del no ha scelto di identificarsi nell'arancione