È morto il pittore livornese Daniel Schinasi, inventore del neofuturismo

Daniel Schinasi

Ebreo livornese, era nato ad Alessandria d'Egitto. Da tempo viveva a Nizza. I suoi murales nelle stazioni ferroviarie di Pisa, Firenze e Madrid

Nizza. Lutto nel mondo dell'arte e della cultura. È morto stamani (12 aprile) alle 6.30 all'ospedale di Nizza, dove era ricoverato da qualche tempo,il pittore Daniel Schinasi, inventore della corrente del neofuturismo. "Adesso il rabbino Toaff lo accoglierà nelle sue braccia", ha detto la figlia Sarah, regista lirica internazionale.

Figlio di una maestra e di un tecnico della Singer, Daniel era nato ad Alessandria d'Egitto da una famiglia di ebrei sefarditi di origine livornese. Da giovane ha fatto diversi lavori prima di approdare alla pittura. Nel 1956 lasciò  Alessandria, dov'era nato e cresciuto, a bordo della nave Esperia, Speranza, diretto in Italia. Trenta dollari in tasca, una piccola valigia riempita in fretta. Insieme ad altri 500 profughi italiani costretti a fuggire dopo la crisi di Suez.

Lascia un grande patrimonio artistico, fatto di quadri, molti dei quali ispirati all'Esodo del popolo ebraico, e di murales dipinti in molte stazioni ferroviarie.  Nizza gli aveva dedicato due anni fa una importante retrospettiva.