Quotidiani locali

Rigori fatali per l’Italia del beach soccer

Gli azzurri si arrendono all’Ucraina dopo il 2-2 nei tempi regolamentari

VIAREGGIO. Gli errori di Frainetti e Ramacciotti dal dischetto costano all'Italia la sconfitta contro l'Ucraina, la prima nella tappa della Euro League di beach soccer che si sta svolgendo a Baku, in Azerbaigian. Il 2-2 rimane tale anche al termine del tempo supplementare e così per spezzare definitivamente l'equilibrio si rendono necessari i rigori, dove gli azzurri si mostrano meno freddi (inutili le trasformazioni di Marinai, Corosiniti e Gori).

La partita si fa in salita quando al tramonto della frazione d'apertura Korniichuk fulmina Del Mestre portando in vantaggio l'Ucraina. La Nazionale di Del Duca ha il merito di pareggiare con Corosiniti e di effettuare il sorpasso con Zurlo (su penalty da lui stesso procurato), tutto in una manciata di secondi nel periodo intermedio. Ma in avvio del terzo Pachev sigla il 2-2. L'Italia cerca invano di rimettere la freccia e anzi, viene assistita dalla dea bendata quando Del Mestre viene salvato dalla traversa. Poi, l'epilogo (amaro) dei rigori.

Questo pomeriggio alle 15,15 ora italiana (le 17,15 locali) ultimo incontro di tappa per l'Italia contro la Svizzera (diretta su www.beachsoccer.com). La classifica del girone vede l'Ucraina avanti con 4 punti, seguita proprio da azzurri e elvetici a 3,

la Germania rimane ferma a 0.

A Figueira da Foz (in Portogallo), invece, l'under 18 del Viareggio - guidata da Belluomini - si è qualificata per la semifinale (in programma stamani) al torneo internazionale Madjer Cup grazie a due successi e un pari.

(g.n.)

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro