Quotidiani locali

Torna la Viareggio Cup con quasi tutte le più forti

Presenti Juve, Inter, Milan, Fiorentina e Torino, mancano il Napoli e le romane Ecco i gironi da cui si partirà per designare l’erede del Sassuolo campione

VIAREGGIO. Sarà stato un caso o forse un gradito regalo di Eupalla, la Dea cara al maestro Gianni Brera. Ma il primo atto ufficiale della 70a edizione della Viareggio Cup Coppa Carnevale, la composizione dei gironi, è avvenuto nel giorno in cui, settanta anni fa, i quotidiani locali dedicavano un ampio spazio alla chiusura dell’edizione “numero zero” del torneo, vinta dal Bar Lencioni. E al Centro Giovani Calciatori si augurano possa essere foriera di successi per la loro creatura nata prima di tutte le coppe europee per club e che, seppure in mezzo al proliferare di nuove manifestazioni, mantiene sempre un certo fascino, grazie a molti campioni che hanno scritto pagine importanti nella storia del calcio non solo italiano. Quaranta squadre (24 italiane e 16 estere in rappresentanza di tredici nazione dei cinque continenti) si daranno battaglia dal 12 al 28 marzo per cercare di buttare giù dal trono il Sassuolo, che nella scorsa edizione superò ai rigori l’Empoli.

Le novità. La più gustosa è sicuramente quella della nazionale under 19 della Cina, quaranta anni dopo la prima partecipazione di una selezione dell’allora Paese di Mao. In panchina sarebbe dovuto andare Massimiliano Maddaloni, ma la concomitanza di alcune amichevoli della Nazionale maggiore allenata da Marcello Lippi non hanno permesso il ritorno al torneo dell’ex tecnico del Viareggio, già vittorioso nel 2009 con la Juventus. Le altre novità sono rappresentate dai Lettoni del Rigas, gli olandesi dell’AZ di Alkmaar, dai colombiani del Deportes Quindio e dai ghanesi del Nania oltre alla Pro Vercelli, la società italiana numero 96 nella storia del torneo che nel corso di questa edizione festeggerà le 3000 partite disputate.

Le squadre. Tutte le squadre italiane che hanno fatto la storia del torneo sono presenti, a partire da Juventus e Milan che detengono il record di vittorie (9) poi Fiorentina (8 successi), Inter (7), Torino (6), Sampdoria (4) oltre ai campioni in carica del Sassuolo. Assenti le romane ed il Napoli. Capitolo toscane: oltre al Fiorentina ed Empoli (vittorioso nel primo torneo del nuovo secolo) ci saranno Pontedera, Livorno, Lucchese e Pisa. Due i derby in programma: Empoli-Livorno e Fiorentina-Pontedera.

Curiosità. Nel girone quattro sono inserite Sampdoria e Partizan Belgrado che si ritroveranno di fronte 67 anni dopo la finale vinta dai belgradesi.

Il programma. Le partite del gruppo A si disputeranno lunedì 12, mercoledì 14 e sabato 17 marzo; quelle del gruppo B martedì 13, giovedì 15 e domenica 18 marzo. Gli ottavi sono in programma il 21 marzo; i quarti il 23 e le semifinali il 26. Questa la composizione dei dieci gironi (cinque per gruppo) in cui sono inserite le squadre. Gruppo A. Girone 1: Empoli, Nacional 1950 (Paraguay), Rappresentativa Serie D, Livorno. Girone 2: Sassuolo, Bruges (Belgio), Spezia, Abuja (Nigeria). Girone 3: Inter, A.P.I.A. Leichhardt (Australia), Parma, Nania (Ghana). Girone 4: Sampdoria, Partizan Belgrado (Serbia), Venezia, Pisa. Girone 5: Torino, Cina Under 19 (Cina), Perugia, Garden City Panthers (Nigeria). Gruppo B. Girone 6: Juventus, Rijeka (Croazia), Benevento, Euro New York (Usa).

Girone 7: Bologna, Rigas (Lettonia), Cagliari, Deportes Quindio (Colombia). Girone 8: Milan, Cai (Argentina), Pro Vercelli, United Youth Soccer Star New York (Usa). Girone 9: Fiorentina, Pas Giannina (Grecia), Ascoli, Pontedera. Girone 10: Genoa, Az Alkmaar (Olanda), Spal, Lucchese.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon