Quotidiani locali

Viareggio e Forte in corsa per un posto in Eurolega

Nel girone A il Cgc dovrà vincere anche in previsione della differenza reti I rossoblù di Bresciani lotteranno per un secondo posto contro il Benfica

VIAREGGIO. Al via domani sera i ritorni della fase a gironi di Eurolega: per le italiane impegnate, oltre alla necessità di fare il risultato, è tempo anche dei primi calcoli.

Il regolamento. Al passaggio del turno ai quarti di finale potranno accedere soltanto le prime due classificate di ogni girone. In caso di pari punteggio in classifica, varrà il computo degli scontri diretti tra le due squadre quindi a seguire - ma solo in caso di ulteriore parità - la differenza reti generale.

Girone A. Dopo il contestato pareggio a Reus, i bianconeri guidati da Alessandro Bertolucci sono in piena corsa quantomeno per conservare la seconda piazza che attualmente detengono a +1 sull'Oliveirense. Fondamentale sarà fare risultato pieno domani sera (fischio d'inizio alle 21 al PalaBarsacchi): contro i tedeschi dell'Iserlohn (ancora a 0 punti) il Centro deve vincere, possibilmente imponendo una goleada in modo da conservare anche un bottino utile per la differenza reti. Sulla pista di Reus infatti i lusitani di Tò Neves se la vedranno con i catalani in un match aperto ad ogni risultato: la vittoria del Reus potrebbe sì consolidare gli spagnoli al primato ma anche fornire un vantaggio notevole al Cgc (che virtualmente andrebbe a +4 sui portoghesi) in vista dello scontro diretto con l'Oliveirense del prossimo 10 marzo. Se invece il Reus avrà la peggio, tutto - primato compreso - tornerà nuovamente in gioco in un'intensa sfida a tre.

Girone C. Il girone del Forte dei Marmi pare invece incanalarsi su binari più definiti. Il Barcellona, capolista a punteggio pieno e che difficilmente finirà col perdere tutte e tre le gare rimanenti, sembra avere già un pattino nei quarti di finale. La sfida in questo caso è dunque tra Forte e Benfica per il secondo posto. I rossoblù di Pierluigi Bresciani domani sera alle 21 al PalaForte affronteranno l'outsider Montreux (gli svizzeri sono a quota 0 in classifica) ma per quando scenderanno in pista già si conoscerà il risultato di Barcellona-Benfica (che prenderà il via alle 19): nel bene o nel male i versiliesi dovranno vincere ad ogni costo contro gli elvetici cercando di aggiungere ai 3 punti anche un buon bottino di reti, ma in caso di vittoria del Barça la gioia sarebbe doppia. Non solo infatti i catalani arriverebbero - il prossimo 17 febbraio - a Forte dei Marmi con la qualificazione già matematicamente in tasca, ma il Forte potrebbe avere la possibilità di approdare allo scontro diretto con il Benfica (il 10 marzo a Lisbona, all'ultima giornata) con un secondo posto da difendere - basterebbe un pari contro i blaugrana - anziché da conquistare.

Follonica e Lodi. La trasferta di domani sera contro il Porto è uno spartiacque per il Follonica di Enrico Mariotti: entrambe ad un passo dalla qualificazione matematica ai quarti, i maremmani hanno l'occasione di riaprire i giochi per la conquista di un clamoroso - ma non impossibile - primato nel girone B.

Più difficile il cammino cui è costretto, nel gruppo D, il Lodi: i lombardi (a -4
da Liceo e Sporting) non possono permettersi passi falsi se vogliono tenere aperto uno spiraglio per i quarti. Domani però, sebbene tra le mura amiche del PalaCastellotti, gli avversari da battere saranno proprio Pedro Gil e compagni che all'andata umiliarono i lombardi con un secco 7-1.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro