Quotidiani locali

Ventura: «Che fascino una finale Cgc-Barcelos»

Il campione bianconero sogna la sfida decisiva contro la sua ex squadra «Ma Reus e Oliverense restano le due favorite per la conquista del trofeo»

VIAREGGIO. Nella sua carriera hockeystica di esperienze ed appuntamenti di grande rilevanza agonistica ne ha vissuti parecchi. Ma, per lui, questa la Coppa Continentale che Viareggio ospitera sabato e domenica - anche grazie all'organizzazione del Cgc - diventerà un appuntamento particolare. Reinaldo Ventura, grandissimo campione portoghese e vera icona del rotellismo mondiale, rivedrà e saluterà il Barcelos, la squadra con la quale il 1° maggio di quest'anno ha vinto l'ultima edizione della Coppa Cers, la trentasettesima edizione giocata a al palaBarsacchi contro con la squadra viareggina superata per 4-2 ma protagonista di una finale indimenticabile.

Il Barcelos, detentore quindi dell'ultima coppa Cers, sabato alle 18 disputerà “il derby” con l'Oliverense finalista dell'ultima Euro League poi, il “suo” Centro, finalista appunto dell'ultima Coppa Cers, alle 21 si misurerà contro il Reus, la formazione fino a poco fa allenata da Enrico Mariotti e campione d'Europa in carica.

Reinaldo, sei atteso ad un nuovo appuntamento europeo nel corso del quale ritroverai il Barcelos, la tua ex squadra...

«Il Barcelos, come il mio Viareggio, sono due squadre che puntano innanzitutto a conquistare l'accesso alla finale. E indubbiamente per me avrebbe sicuramente un significato particolare se la finale fosse proprio fra il Cgc e il Barcelos. La formazione allenata da Paulo Pereira, ha cambiato diversi giocatori. Oltre a me, se ne sono andati Querido, Viera e Morais ma, contemporaneamente, sono arrivati Lopez, Almeida e “Marinho”, attaccante molto forte e che tutti gli appassionati italiani conoscono bene per aver indossato la maglia del Follonica. Il Barcelos si affida poi a giovani di talento appunto come l'under 20 Joan Almedia e resta comunque una compagine particolarmente combattiva».

E dell'Oliverense e il Reus che ne pensi?

«Credo che siano le due squadre favorite, in particolare l'Oliverense che utilizza giocatori esperti e che si conoscono da tempo. Qui a Viareggio scenderanno in pista giocatori conosciuti come Bargallò, Barreiros, e poi Cancela e Jepi Selva che i tifosi, qui in Versilia, conoscono molto bene per avere giocato nel Forte dei Marmi e nel Cgc Viareggio».

Un'altra domanda, per così dire, d'obbligo. Quali sono le prospettive del Centro?

«Siamo all'inizio della stagione ed è difficile fare pronostici proprio perché dobbiamo vedere le nostre condizioni fisiche. Per capire gli equilibri del campionato bisognerà dunque attendere ancora qualche settimana. Voglio però aggiungere che qui a Viareggio mi trovo particolarmente bene, mi piace il calore e l’entusiasmo del pubblico locale e, già dalla partita di sabato sera contro
il Reus, mi auguro di vedere il palazzetto dello sport pieno di tifosi che ci sostengono. Infine mi auguro che, anche per questa competizione internazionale, che riporta a Viareggio il grande hockey europeo. ci sia il pubblico delle grandi occasioni».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics