Quotidiani locali

TENNIS: serie a  

Il Tennis Italia si prepara al debutto contro Schio

FORTE DEI MARMI. Un mese è un periodo di tempo neppure poi così lungo. La Serie A1 a squadre di tennis è meno lontana di quanto si pensi e ad essa il Tennis Italia si approccia con lo spirito libero...

FORTE DEI MARMI. Un mese è un periodo di tempo neppure poi così lungo. La Serie A1 a squadre di tennis è meno lontana di quanto si pensi e ad essa il Tennis Italia si approccia con lo spirito libero di chi non ha l'obbligo di doverla provare a vincere ad ogni costo, a differenza delle stagioni passate.

Le nuove regole imposte dalla Federtennis - due under 30 del vivaio da schierare sia in singolare sia in doppio - ha forzatamente ridimensionato le ambizioni del circolo fortemarmino, che sino al 2016 poteva concedersi il lusso di utilizzare Matteo Marrai e Walter Trusendi come numeri 3 e 4. «Un ciclo si è chiuso. Cercare di aprirne un altro sarà la vera sfida», afferma Andrea Parenti, capitano non giocatore del team versiliese, che debutterà il 15 ottobre in casa contro il Tc Schio, avversario che nell'effimera e pur sempre controvertibile linea teorica non rappresenta motivo di eccessive preoccupazioni.

La successiva trasferta di Roma contro il Due Ponti di Potito Starace delineerà più nitidamente i prossimi orizzonti del Tennis Italia, che se proprio vorrà fare un pensiero - più ardito del solito - al tricolore, dovrà necessariamente chiudere al comando il girone 3 per prendersi uno dei quattro posti nelle semifinali play-off e lì rimettersi nuovamente in discussione.

Determinante in tal senso sarà anche il doppio confronto con il Massa Lombarda, la principale antagonista per il primo posto. «Si scende sempre in campo per vincere, la priorità rimane quella. Sarà più difficile, ci proveremo comunque», il grido di battaglia di un Paolo Lorenzi fresco di ottavi di finale raggiunti allo Us Open.

Ci sarà anche quest'anno, disponibilità legata però agli impegni di fine stagione e fattore di cui Parenti dovrà tenere di conto quando si tratterà di scegliere il quartetto migliore possibile, ogni domenica: due over (tra lo stesso Lorenzi,
Volandri, Marrai, Trusendi, Donati, Struff e Cervantes), due under (Furlanetto, Graziani, Calvani, Mancini, Grasso).

Tra le novità della prossima Serie A1, la sede delle finali (dall'8 al 10 dicembre) a Foligno e non più Montecatini.

G.N.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista