Quotidiani locali

Giuli: «Questa sconfitta è anche colpa nostra»

L’allenatore del Viareggio non fa sconti alla squadra scesa in campo senza grinta L’attaccante Capo: «Non volevamo giocare così, non capisco cosa sia successo»

VIAREGGIO. L’allenatore del Viareggio Simone Giuli non sa darsi pace per il tre a zero subito dalle zebre al termine di una partita giocata al di sotto delle aspettative dopo la prova vincente e convincente contro il Ligorna prima della sosta dell’altra settimana. «Abbiamo perso contro una buona squadra -afferma il tecnico bianconero - ma dobbiamo dirci che noi ci abbiamo messo del nostro».

La partenza ieri mattina alle otto per Arma di Taggia per affrontare l'Argentina e il campo gibboso possono essere concause della brutta prova?

«Non voglio alibi, non mi aspettavo questa prova. Dopo la sosta bisogna sapere che si può incappare in partite come queste. Loro non hanno sbagliato nulla mentre i nostri errori sono stati determinanti per la sconfitta».

L’Argentina con tre tiri in porta ha vinto anche se hanno sbagliato un gol clamorosa. Voi solo con Cantatore avete impegnato il portiere locale: troppo poco, non le pare?

«Eravamo partiti bene, poi abbiamo subito il primo gol su palla inattiva e in occasione degli altri due ci abbiamo messo del nostro: l’Argentina ne ha approfittato per andare in gol e incamerare tre punti. Su questo campo hanno perso in tanti ma mi aspettavo una prestazione diversa».

Con il Ghiviborgo domenica servono tre punti e uno scontro diretto per la salvezza.

«Mi auguro che ci sia una reazione da parte nostra: per noi tutte le partite sono decisive se vogliamo salvarci, compresa quella con l’Argentina, e invece siamo qui a leccarvi le ferite».

L’attaccante Carlo Capo non sa capire cosa sia accaduto alla squadra. «Non volevamo giocare così, ci dispiace anche per i tifosi venuti fin qui per incitarci».

La partenza la mattina presto può essere uno dei motivi che hanno contribuito alla brutta prestazione?

«Non

lo so, non capisco il perché di questa prova, anch’io non sono stato quello di altre gare. Speriamo di riscattarci con il Ghiviborgo: contro di loro non possiamo permetterci di lasciare per strada altri punti indispensabili per agguantare la salvezza».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri