Quotidiani locali

Fra Forte e Lodi sarà duello a distanza fino all’ultimo turno

Tonchi De Oro: «Dobbiamo recuperare nella differenza reti Non ci resta altro che vincere e sperare in un loro passo falso»

FORTE DEI MARMI. Immaginatevi uno scontro di boxe in cui due combattenti se le suonano di santa ragione per 26 riprese: talvolta uno o l'altro commette un passo falso, riceve un diretto e barcolla, senza però finire mai al tappeto. Aggiungete una divisa giallorossa al primo e una rossoblù al secondo ed ecco che si ha la trasposizione boxistica di ciò che sta accadendo nel campionato di serie A1 tra Lodi e Forte dei Marmi: appaiate in vetta alla classifica a 53 punti - con 7 lunghezze di margine dal Cgc Viareggio, prima inseguitrice - sembra che le due rivali (alla pari anche per quel che riguarda gli scontri diretti) siano destinate a concludere il loro scontro per il primato "ai punti", ovvero al computo della differenza reti (al momento +7 per i lombardi). Miglior attacco (Lodi) contro miglior difesa (Forte), per i versiliesi l'unica speranza è quella di concludere in goleada ogni partita: sabato contro il Monza ci sono riusciti, anche grazie alla doppietta di Gaston "Tonchi" De Oro.

De Oro, quanto è importante un risultato schiacciante come quello di sabato alla luce dello scontro a suon di gol ingaggiato con il Lodi?

«È una gran bella soddisfazione aver messo a punto un altro risultato importante che ci fa accorciare, anche se solo di poco, la differenza reti con i nostri avversari. Un passo alla volta, cerchiamo di compiere questa missione di strappare il primato prima della fine della regular season. Diciamo che in una partita come quella contro il Monza, che abbiamo controllato dall'inizio alla fine, l'unico rammarico è stato quello di esserci bloccati nel secondo tempo: potevamo segnare molto di più e quindi guadagnare più terreno. Però prima di tutto conta vincere».

Sabato tiferete proprio per il Monza, che ospiterà il Lodi: pensi che possa farvi un altro "regalo", dopo quello ricevuto dal Trissino?

«Lo spero, ma noi dobbiamo vincere a Sandrigo prima di tutto. Nonostante il risultato contro di noi, credo che il Monza abbia le capacità per mettere i bastoni tra le ruote anche al Lodi: sabato siamo partiti fortissimo, abbiamo segnato un gol ogni 5 minuti nel primo tempo e li abbiamo schiacciati. Però loro giocheranno in casa contro i lodigiani, e in un derby tra l'altro molto sentito: può succedere di tutto».

In questa lotta sulla differenza reti, essenziale è migliorare l'attacco: dobbiamo aspettarci un Forte più "spregiudicato" in questo finale di campionato?

«Penso che già contro il

Monza abbiamo dato prova che se ci concentriamo sul gioco offensivo dimostriamo di avere bocche di fuoco importanti. Se lo possiamo fare però è grazie a Ricky Gnata che si sta dimostrando un colosso tra i pali: senza la sicurezza che ci dà lui difficilmente potremmo sbilanciarci così tanto».

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro