Quotidiani locali

Il Comune ordina di demolire la pagoda del Twiga, ma il sindaco non lo sa

L'ordinanza firmata dall'ufficio Demanio all'insaputa del primo cittadino di Pietrasanta è stata notificata ai proprietari dello stabilimento balneare, Briatore e Santanché

PIETRASANTA. Dovrà essere smantellata, entro due mesi, la pagoda sulla spiaggia del Twiga utilizzata spesso  da Daniela Santanchè. Il procedimento di infrazione avviato il 29 giugno scorso si è concluso con l'ordinanza di demolizione firmata dall'ufficio Demanio del Comune.

leggi anche:

L'atto, non ancora pubblicato all'albo pretorio e a quanto pare non ancora notificato allo stabilimento balneare proprietà di Flavio Briatore e della stessa Santanchè, è stato firmato all'insaputa del sindaco Alberto Giovannetti, cosa che può avvenire - spiegano dal Comune - in quanto si tratterebbe appunto di una pratica tecnica che spetta al dirigente del settore.

Il Twiga ha dunque tempo fino al 23 ottobre per demolire il manufatto finito al centro della polemica dopo un'interrogazione del Pd, che adesso commenta: "Avevamo ragione noi, i fatti ci hanno dato ragione".

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro