Quotidiani locali

Sversamento di idrocarburi in Darsena a Viareggio

Potrebbe arrivare dal peschereccio Giumar affondato nel 2015 col suo equipaggio

VIAREGGIO. Idrocarburi in acqua tra la banchina Lenci e la banchina pescatori, in piena area portuale. Al lavoro la Capitaneria di porto di Viareggio per ridurre il fenomeno e risalire all'origine. La prima ipotesi è che "si tratti di un probabile lieve trafilamento da cisterne sotto la bocchetta, davanti al Giumar, il peschereccio affondato con il proprio equipaggio nel 2015. "Avvamo già fatto fare immersioni", è la voce della Capitaneria, "oltre a verifiche e rilievi georadar insieme all'Autorità portuale regionale e sembra tutto risolto. Invece il problema, evidentemente, si è ripresentato con la bassa marea e la corrente di Libeccio degli ultimi

giorni lo ha portato dentro. Provocando l'iridescenza superficiale che la corrente ha concentrato lì dove è stato notato". In passato "erano state collocate anche delle panne in quel punto. Ma con il maltempo sono poco efficaci". La Capitaneria è al lavoro per tutti gli interventi del caso.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro