Quotidiani locali

Viaggio nel salone nautico di Viareggio: marmi pregiati e griffe, benvenuti nei megayacht

Rivestimenti di lusso, scelte mozzafiato e tanta tecnologia nelle barche.I messicani hanno il gusto dell’eccesso, mentre gli italiani rimangono sobri

VIAREGGIO. Quando sei a bordo del tuo yacht facendo il giro del Mediterraneo, ascoltando le onde del mare e Frank Sinatra, non bastano soltanto due piscine, jacuzzi completamente personalizzata compresa. Vuoi di più. La barca deve essere interamente di ebano lucidato e onice brillante e gli spazi della crew completamente separati. L’equipaggio sembra quasi sparire: i passaggi tra la zona dell’armatore e dei suoi ospiti e quella di servizio sono segreti.

Perché su Andiamo, il 48 metri di Baglietto ancorato alla Darsena Europa per il Versilia Yachting Rendez Vous, la privacy prima di tutto». Persino nella camera dell’armatore c’è il bagno per lui e il bagno per lei; comunicanti solo attraverso la doccia a vapore.

Un altro interno di Andiamo dei...
Un altro interno di Andiamo dei cantieri Baglietto

E l’onice dei sanitari si accende dall’interno dando un’illuminazione da ogni direzione. Ma la sfida maggiore per lo studio Francesco Paszkowski Design che ne ha curato sia gli esterni che gli interni è stata l’imponente scala a chiocciola rivestita in cuoio che collega i tre ponti. La famiglia messicana di armatori l’ha voluta personalizzare fino all’ultimo dettaglio.

Una stanza da letto di Andiamo...
Una stanza da letto di Andiamo (Cantieri Baglietto)


La sua sorella, la Pachamama, ormeggiata proprio accanto, ha una piscina idromassaggio con temperatura costante a 34 gradi centigradi, con qualsiasi condizione meteorologica. «Su richiesta specifica dell’armatore – ammette l’ingegner Michele Gavino, ceo di Baglietto – effettivamente è stata una volontà piuttosto insolita». E nella punta che sovrasta la nave, uno spazio per il fitness. Come si fa a non fare una corsetta sul tapis roulant senza avere sotto di sé nient’altro che il mare?

Non è da meno il Framura, il 50 metri (49,9 per essere esatti) firmato dai cantieri viareggini Codecasa. Un gioiellino definito dallo stesso cantiere, un modello superato: il prossimo “Sport” avrà la plancia di comando totalmente manovrabile al tocco e personalizzabile al momento. Come se fosse lo schermo del film con Tom Cruise Minority Report. Il megayacht, con esterni nelle tonalità del blu e dell’argento, è in grado di viaggiare a oltre 50 chilometri orari. Ma non è questa la parte più interessante.

La sala armatoriale del Framura, il...
La sala armatoriale del Framura, il 50 metri di Codecasa

L’armatore, un imprenditore italiano, lo ha voluto sobrio e senza fronzoli: niente piscina, un po’di legno e qualche marmo. Solo qualche vezzo: una grande libreria, un’area fitness a ridosso del mare, uno studio con internet satellitare e quadri, tra cui un Cascella. Solamente per il proprietario c’è un ponte intero: 200 metri quadrati calpestabili che vengono utilizzati come una vera e propria casa al mare. L’armatore infatti durante l’inverno la lascia in porto a Santa Margherita e ci va a vivere tutti i fine settimana. Un vero e proprio rifugio, tanto che per la moglie dell’armatore esiste una zona dedicata, ma a un piano di distanza. Un mezzo potrebbe essere definito quasi ecologico: ha all’interno macchinari che riescono a fare il trattamento di qualsiasi impurità e che rilasciano solo acqua pulita.

Il Lejos di Benetti
Il Lejos di Benetti


Vere chicche del salone sono anche le barche di Benetti. Il Lejos, per esempio, è il quarto yacht costruito nella categoria Fast, un grande successo dell’azienda. La particolarità di questo mezzo è la motorizzazione: il sistema di propulsione Azipull è stato creato in collaborazione con Rolls –Royce. Due eliche sono montate in modo da potersi muovere indipendentemente con un angolo di trenta gradi. Questo permette alla barca di muoversi in ogni direzione. Tramite un particolare dispositivo lo yacht riesce anche a stare fermo senza gettare l’ancora: basta impostare la posizione.

Versilia Yachting, iniziano ad attraccare le prime barche Ecco i primi modelli in arrivo a Viareggio, dove giovedì 10 maggio aprirà i battenti il Versilia Yachting Rendez-Vous con il taglio del nastro previsto alle 11 in piazza Palombari dell’Artiglio (video di Donatella Francesconi) - L'ARTICOLO

L’unico problema potrebbe essere il sole che, facendo il suo giro, può cadere direttamente sulla sala da pranzo del ponte. Ma il sistema è in grado di muoversi sul posto a seconda della direzione dei raggi solari. Una sorta di girasole al contrario. La crew, che tra poco partirà per Miami con l’armatore, anche questo messicano, conta tra i suoi componenti un cuoco allievo di Antonino Cannavacciuolo. Nei suoi viaggi, che siano sul Mediterraneo o in America, il proprietario riesce a recuperare piccole opere di artisti locali di cui ama riempire le sale della barca. La cabina armatoriale inoltre ha il doppio bagno costruito con un blocco unico di marmo pregiato. Lo yacht di 38 metri di lunghezza, ha quattro ponti, con linee esterne eleganti e sportive progettate da Stefano Righini e interni creati dallo studio di design Rwd.



Il Uriamir, altra barca visitabile di Benetti, è la seconda unità nella categoria Delfino, con una lunghezza di quasi 28 metri. Le linee esterne, che presentano ampie superfici vetrate, sono disegnate da Giorgio Cassetta, con uno scafo in vetroresina elegante e veloce e una sovrastruttura in fibra di carbonio. La tappezzeria e le rifiniture in tessuto color petrolio sono firmate Giorgio Armani. La particolarità di questa nave è che al posto dei pomelli delle porte ci sono delle riproduzioni in acciaio di morsi di cavallo. Creato per uno specifico mercato di nicchia, lo yacht rappresenta un’evoluzione dell’originale Delfino 93 che ha destato tanto interesse da parte dei proprietari di tutto il mondo, con ben 14 unità consegnate nel periodo dal 2010 al 2016.

Se per il lusso c’è sempre un prezzo, per la bellezza no.
 

Si alza il sipario del salone della Nautica di Viareggio Tagliato il nastro della seconda edizione del Versilia Yachting Rendez Vous, la grande mostra dei cantieri navali di Viareggio. All'inaugurazione le istituzioni ma le protagoniste sono le imbarcazioni - L'articolo

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro