Quotidiani locali

viareggio

Il mondo del calcio in lutto per la morte di Orlando Orlandi

Aveva 71 anni ed era uno dei collaboratori più stretti del Viareggio. Mercoledì 18 alle 15,30 i funerali nella chiesa di Don Bosco. Ha donato gli organi

VIAREGGIO. E' scomparso Orlando Orlandi, storico tifoso e collaboratore prezioso del Viareggio Calcio. Aveva 71 anni ed era l'addetto agli arbitri per le partite interne, mentre quando la squadra è in trasferta, aiutava il magazziniere Pasquale Franceschi. In passato è stato anche un collaboratore del Cgc, come ricorda il presidente Alessandro Palagi, contribuendo per anni all'organizzazione del torneo.

Alle quali si aggiungono quelle del Viareggio 2014, staff, atleti, tutti i collaboratori. Il presidente Cristiano Baroni ha scritto che «ieri è stata una bruttissima giornata, abbiamo perso un amico, una memoria storica, una colonna insostituibile, Orlando ci ha lasciato ma resterà sempre nei nostri cuori».

La squadra con in testa l'allenatore, Carlo Bresciani gli ha dedicato la vittoria di domenica contro il Finale Ligure.

L'ultima volta che aveva seguito i bianconeri era stato nella trasferta ad Arma di Taggia per affrontare l'Argentina il 25 marzo scorso. Il mercoledì 28 aveva assistito alla finale della Viareggio cup allo stadio dei Pini e la notte si è sentito male. Trasportato al Versilia è stato poi trasferito all'ospedale di Livorno, dove è stato sottopposto ad intervento chirurgico. Purtroppo però non è riuscito a recuperare e ieri è giunta la brutta notizia. I familiari hanno acconsentito all'espianto degli organi e nel pomeriggio di martedì a partire dalle 15 in poi la salma dovrebbe essere esposta alla Croce Verde. La Croce Verde curerà anche il funerale, fissato per il pomeriggio di mercoledì 18 aprile alle 15,30 nella chiesa di Don Bosco al Marco Polo, quartiere dove abitava.

Orlando pur originario di Pietrasanta, dove ha lavorato in una ditta di famiglia che realizzava pancali di legno per il marmo, è sempre stato un tifoso del Viareggio. Ha seguito la squadra da tanti anni ed era socio dei vari club bianconeri che si sono costituiti nel tempo: da Onda Bianconera, al club Angelo Francesconi. Da qualche anno è diventato un collaboratore prezioso della società.

In questo giorno triste lo ricorda con affetto anche l'ex presidente dell'Esperia, Stefano Dinelli. Gli Ultras in occasione della gara interna con il Savona, avevano esposto uno striscione in gradinata di incoraggiamento mentre era in ospedale. Sono molte le attestazioni che sono giunte alla famiglia. Angelo Giannecchini, era uno dei suoi amici più stretti, avendo condiviso insieme tante esperienze

dietro al Viareggio calcio.

Era tifoso anche della squadra di hockey su pista del Cgc, come la figlia Silvia, la moglie Francesca e il genero Andrea, che lascia unitamente al nipotino Stefano a cui era molto legato.

Roy Lepore
 

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro