Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Al Versilia Yachting si arriverà in battello

Al Versilia Yachting si arriverà in battello

Ed in via Coppino sorgerà un ristorante stellato da una cinquantina di posti

VIAREGGIO. Al Versilia Yachting Rendez-Vous, edizione 2018 dal 10 al 13 maggio, a bordo del taxi-boat messo a disposizione gratuitamente. È la novità per chi parcheggerà nell’area del nuovo centro commerciale al Varignano e potrà arrivare alla manifestazione attraverso il canale Burlamacca. Manifestazione arrivata al conto alla rovescia e poco lascia trapelare alla città in merito alla logistica con la quale tutta Viareggio si troverà a confrontarsi per i tre giorni dell’evento in Darsena. Ancor più quest’anno che l’ingresso principale è previsto in Passeggiata, con le biglietterie all’altezza di piazza Campioni. «Riteniamo che per quanto riguarda i parcheggi - spiega al “Tirreno” Pietro Angelini, direttore del consorzio Navigo - quest’anno l’evento sfrutterà tutta l’area della Passeggiata. Poi ci saranno quattro aree della Darsena ben segnalate ed in più la possibilità di lasciare l’auto in periferia e raggiungere la manifestazione a bordo del taxi boat, che avrà anche un numero di telefono per chiamare/prenotare». La società che garantirà il servizio sarà scelta tra due imprenditori di Viareggio che si sono fatti avanti.

Gli espositori a terra sfiorano quota 200, decisamente più dello scorso anno, in uno spazio ampliato perché il Versilia Yachting si spingerà fino alla banchina Fucile, in fondo a via Coppino. Mentre le barche, al momento, sono - così il numero fornito da Angelini - «una settantina. Ma stiamo ancora lavorando per raggiungere la stessa quota dello scorso anno», che ha visto una novantina di barche nelle darsene dedicate all’appuntamento.

Ed a proposito di darsene, l’appuntamento con il trasloco delle imbarcazioni che vi sono quotidianamente ormeggiare è il 30 aprile. Mentre dal 23 la Darsena vedrà l’inizio dell’allestimento degli stand. Tra i quali vi sarà - racconta Angelini - anche «un ristorante da una cinquantina di posti», situato in via Coppino-darsena Italia, caratterizzato da «alta cucina, taglio specialistico, uno chef importante». Non versiliese «perché i nostri locali più importanti non hanno recepito la possibilità, Ma sarà una bella cosa italiana».

Tra le novità una di quelle che sta più a cuore all’amministrazione comunale, come ricorda il vice sindaco Valter Alberici: «La domenica pomeriggio l’ingresso sarà gratuito, per aprire l’evento alla città. Gli organizzatori avevano proposto dalle 17, il Comune ha chiesto dalle 15.30-16».

Ed ancora, la piattaforma galleggiante, che l’hanno scorso non c’era: «Sarà una pedana con un punto luci e musica», spiega ancora Angelini, «che si attiverà nel tardo pomeriggio». All’ora dell’aperitivo, insomma, quando gli ultimi echi della giornata di lavoro saranno spenti.

E poi i convegni, con quello dedicato al design pensato «in una location particolare». Per le altre iniziative, invece, le sedi scelte sono la sala del Club Nautico e quella della Udina,

Ieri mattina la riunione organizzativa che ha visto insieme Navigo, Nautica Italiana, Fiera Milano, Comune di Viareggio. Per i particolati è tutto rinviato alla conferenza stampa a Viareggio, dopo il primo maggio, con la partecipazione della

Regione Toscana che - attraverso Toscana Promozione - contribuirà con una cifra analoga a quello dello scorso anno, intorno al 400.000 euro. Intanto, però, la città sia informata: il salone della nautica non può essere un evento “paracadutato” dall’alto, estraneo al suo contesto.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro