Quotidiani locali

I vigili pagano la multa al posto dell'automobilista

Una donna in difficoltà economiche sanzionata per l’auto non revisionata: gli agenti si autotassano

MASSAROSA. E’ stata pizzicata ad un posto di blocco sulla Sarzanese con l’auto non revisionata. E, puntuale, per lei - oltre all’obbligo di non circolare più fino a quando la macchina non avesse finalmente superato l’esame - è scattata una contravvenzione da 169 euro. Una somma capace di mettere in difficoltà più di una famiglia, ma che viste le condizioni economiche particolarmente disagiate della donna multata le avrebbe certamente creato grossi grattacapi. Così, poiché al comando della polizia municipale di Massarosa conoscevano bene il suo caso, alcuni agenti hanno deciso di darle materialmente una mano. E così hanno lanciato una colletta per pagarle la sanzione. E tutti – dal comandante fino all’ultimo assunto – hanno deciso di aderire alla raccolta. Sollevando la donna dall’imprevisto.

leggi anche:



La bella storia di generosità che ha avuto come protagonista l’intero corpo della polizia municipale risale ad alcuni giorni fa. L’automobilista in questione – una signora di origini anglosassoni che da molti anni vive da sola in una frazione di Massarosa – stava percorrendo la via Sarzanese a bordo della sua auto quando, all’altezza dell’abitato di Piano del Quercione, si è imbattuta in uno dei controlli a tappeto della polizia municipale con il cosiddetto targa system, che – attraverso la targa della macchina – permette di verificare se una vettura è in regola sia con l’assicurazione che con la revisione. Ebbene, la verifica ha permesso agli agenti di constatare immediatamente che l’assicurazione era a posto, ma che la revisione era scaduta. La pattuglia in servizio al varco ha dunque fatto fermare la macchina della donna e inevitabilmente è scattata la contravvenzione da 169 euro. Anche se conoscevano la signora al volante e, soprattutto, ne conoscevano le difficoltà economiche.

Quando sono rientrati al comando, gli agenti hanno raccontato ai colleghi di aver fermato e multato loro malgrado la donna. E, parlando fra loro dei grossi problemi nella quale si è ritrovata, è stata lanciata l’idea di aiutarla con una colletta. L’idea ha avuto subito successo. E tutti e quattordici i componenti il corpo della polizia municipale hanno deciso di aderire. Risultato: nel giro di poche ore tutti hanno donato una piccola somma a testa e la contravvenzione è stata pagata senza che la donna dovesse sborsare un euro (fra l’altro, visto che il versamento è stato fatto entro i primi cinque giorni dalla contestazione della multa, è scattata la riduzione e alla fine la cifra da pagare è scesa a 118 euro e spiccioli). Una storia di umanità che ha sorpreso la stessa signora, quasi commossa dal gesto, che non ha avuto parole sufficienti per ringraziare tutti.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro