Quotidiani locali

Smurano la cassaforte per rubarla

Massarosa, i ladri portano via gioielli e contanti ma lasciano sul letto il piccone

MASSAROSA. Soldi e gioielli portati via, soqquadro in casa, una porta scassinata e una cassaforte sradicata a picconate. Ancora nuovi furti sulle colline di Massarosa. La modalità è praticamente identica a quella che i massarosesi hanno sperimentato a cavallo tra la fine dello scorso anno e l’inizio di questo quando Massarosa è stata travolta da un’ondata di furti. I ladri hanno agito nel primo pomeriggio di venerdì. Molto probabilmente si sono appostati poco lontano dalla villetta in cui avevano deciso di colpire e hanno approfittato della momentanea assenza dei padroni di casa per agire. Hanno scassinato una porticina laterale dell’abitazione e sono entrati all’interno. Secondo i carabinieri, intervenuti alla chiamata dei proprietari, i ladri erano degli esperti scassinatori perché non hanno dovuto divellere l’infisso per entrare ma hanno compiuto un’operazione che ha del chirurgico. Una volta dentro hanno cominciato a rovistare un po’ ovunque alla ricerca di oggetti di valore da trafugare.

L’attenzione dei ladri si è concentrata sulla camera da letto dove hanno trovato una cassaforte incastonata in una parete. La cassetta di sicurezza si trovava proprio dietro a un quadro.

Evidentemente non son riusciti ad aprirla perché hanno deciso di sradicarla letteralmente dal muro a suon di picconate per poi portarla via. Nella fretta di fuggire i ladri hanno abbandonato il piccone sopra al letto. Un oggetto di quasi mezzo metro.

All’interno della cassaforte c’erano dei gioielli di famiglia e un po’ di denaro.

I proprietari di casa, quando sono rientrati intorno alle 19, hanno trovato la casa completamente messa a soqquadro e un buco sul muro di camera. Immediata la chiamata ai carabinieri i quali sono intervenuti

cercando di ricostruire la dinamica del reato.

I malviventi erano già scappati da tempo: si pensa che i ladri abbiano agito nel primo pomeriggio e che solo in serata la famiglia si sia accorta dell’effrazione.

Cesare Bonifazi

 

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro