Quotidiani locali

Vai alla pagina su Carnevale Viareggio
Gran folla per il terzo corso con Miss Italia: incasso di oltre 600mila euro

Gran folla per il terzo corso con Miss Italia: incasso di oltre 600mila euro

Sole e alberghi pieni a Viareggio: la domenica decisiva fa il pieno di visitatori

VIAREGGIO. Grande prova per il terzo corso mascherato del Carnevale di Viareggio. I viali a mare sono stati letteralmente presi d'assalto da migliaia di persone. A favorire l'affluenza il meteo favorevole e le temperature gradevoli che hanno accompagnato la sfilata. C'è stata una folla da tutto esaurito. La prima stima di incasso parla di 600mila euro.

Ore 15: il via con Miss Italia. Si chiama Alice Rachele Arlanch, ha ventidue anni e viene da un paesino di appena quattordici abitanti nel cuore del Trentino. Occhi magnetici e sorriso che ammalia, è lei Miss Italia in carica. È stata lei a dare il via al terzo corso mascherato. Una presenza ormai divenuta una costante, quella della più bella d’Italia al Carnevale di Viareggio. La reginetta di bellezza non si è fatta mancare le visite sopra ai carri

C’è anche il Carnevale di Nizza. E a proposito di tradizioni, oggi sulla tribuna d’onore di piazza Mazzini c'è stato spazio anche per il Carnevale di Nizza, che da sempre ha un rapporto privilegiato con Viareggio. A rappresentare quello che è il Carnevale più celebre della Francia  una delegazione capeggiata dal direttore Denis Zanon. Una visita che sarà ricambiata fra un paio di settimane, quando Burlamacco e Ondina sflieranno in Costa Azzurra.

Solidarietà in maschera. Anche il terzo corso avrà un risvolto legato alla solidarietà. Ospite della sfilata l’Associazione italiana sclerosi multipla che proprio quest’anno festeggia il mezzo secolo di attività. Non solo. Sui viali a mare anche una delegazione di Amnesty International, il movimento che dal 1961 si batte per la difesa dei diritti umani e che sfilerà di fronte al carro di Roberto Vannucci che tratta di un tema molto vicino ad Amnesty.



Aspettando l’incasso. Ma forse la notizia più attesa della giornata riguarda l’incasso: la prima stima parla di circa 600mila euro. A settembre, quando è stato redatto il bilancio, la Fondazione mise in preventivo dal terzo corso 450mila euro. Una cifra che - grazie al weekend meteo positivo e ai segnali che arrivano dagli alberghi (praticamente esauriti) - sembra essere una previsione di minima. Un risultato non troppo distante da quello ottimo del 2017 (633mila euro).

 

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon