Quotidiani locali

La sorella del consigliere Daddio grave dopo un incidente

La giovane è ricoverata a Cisanello: è finita fuori carreggiata in autostrada vicino a Pisa 

LIDO DI CAMAIORE. Un brutto incidente ha coinvolto Candida Daddio, la sorella di Marco, imprenditore ed ex candidato sindaco di Camaiore. La donna è stata portata in ospedale a Cisanello e le sue condizioni sono gravi.

Ha perso il controllo della Fiat 500 ribaltandosi per un numero imprecisato di volte e finendo la sua corsa fuori dall’autostrada, nei campi che costeggiano la Firenze-Mare. Un incidente dalla dinamica paurosa quello accaduto verso le 14.30 di ieri sull’A11, poco dopo il casello di Pisa nord. Siamo in direzione est – verso Lucca e il capoluogo toscano – lungo il rettilineo fra l’autogrill di Migliarino sud e la secca curva verso destra che costeggia la cava di via dei Salcetti, nel comune di Vecchiano.

A bordo dell’auto, ridotta praticamente a un cumulo di rottami, c’è appunto Candida Daddio. La donna, 33 anni, è di Lido di Camaiore ed è sorella di Marco Daddio, imprenditore balneare nonché noto politico del centrodestra versiliese, lo scorso anno uscito sconfitto dalla lotta di candidato sindaco con la “Lista Civica-Passione & Idee”.

Immediati i soccorsi. Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Misericordia di Pisa, insieme a una volante della polizia stradale di Montecatini Terme e a una squadra dei vigili del fuoco della città.

La donna era l’unica persona a bordo del mezzo sul quale viaggiava, una Fiat 500 blu da cui è stata estratta grazie all’intervento dei pompieri, per poi essere trasportata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Cisanello.

Dalla centrale operativa del 118 era stato allertato anche l’elisoccorso Pegaso, alla fine non intervenuto. Del recupero della macchina incidentata, invece, si sono occupati i vigili del fuoco con un’autogru, mentre gli agenti della Stradale coordinavano le operazioni per far defluire il traffico lungo l’autostrada, che però non è mai stata chiusa.

La donna – secondo quanto confermato sia dai familiari, sia dall’Azienda ospedaliero-universitaria pisana – non ha mai perso conoscenza e non è in pericolo di vita. La prognosi, tuttavia, rimane riservata. «Sono riuscito a parlarci per pochi secondi», ha spiegato il fratello Marco Daddio, che appena ha saputo dell’incidente, attorno

alle 17,30, si è subito precipitato in ospedale.

Gli accertamenti dei medici del pronto soccorso si sono protratti per tutto il pomeriggio, al termine del quale la donna è stata ricoverata in ospedale.

(st)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon