Quotidiani locali

forte dei marmi

Assalto dei ladri da Miu Miu: vetrina sfondata a mazzate

La banda in azione nel cuore della notte: obiettivo la boutique del Forte Malviventi in fuga a mani vuote per l’arrivo di due pattuglie dei carabinieri

FORTE DEI MARMI. I ladri arrivano in via Carducci nel cuore della notte, intorno alle tre e mezza. La meta è il negozio “Miu Miu”, abbigliamento, calzature e accessori, tra i quali ci sono borse e gioielli, firmati dalla stilista. Lo strumento per avere ragione dell’ingresso dell’attività commerciale è una mazza, probabilmente di quelle impiegate nei lavori edili. Ma i malviventi non hanno fatto i conti con l’allarme prima, e con i carabinieri poi. Sono riusciti a sfondare una delle vetrine, ma appena sentite le sirene delle due pattuglie dei carabinieri intervenute non è restato altro da fare che darsi alla fuga.

Dal negozio non è stato portato via niente. Sul caso ora indagano i Carabinieri che - si legge nella nota diffusa dalla Compagnia di Viareggio - «hanno effettuato un accurato sopralluogo e rilievi tecnico-scientifici, al fine di individuare impronte o tracce» che i responsabili del colpo mancata possano aver lasciato nella zona. Nella giornata di ieri il negozio di via Carducci ha lavorato regolarmente, come spiegato da chi altro non ha voluto dire al telefono con il “Tirreno”.  In tutta la Ersilia - informa l’Arma - è in corso l’operazione “Natale sicuro” con «controlli straordinari su tutto il territorio».

leggi anche:

In vista del prossimo periodo di festività, i Carabinieri del Comando provinciale di Lucca «hanno già intensificato i servizi di controllo su tutto il territorio della Provincia al fine di prevenire e reprimere reati e, quindi, garantire ai cittadini una maggiore percezione della sicurezza e la giusta tranquillità e serenità».

Le forze di polizia tutte sono in allerta in questo periodo considerato il rifornimento per le festività delle attività commerciali ed il maggior giro di denaro anche in cassaforte e bancomat, particolarmente sorvegliati. Visto che le festività attirano in Ersilia bande organizzate che arrivano da altri territori.

Ma la domanda è inevitabile: quando si viene derubati, aggrediti, scippati ci si “percepisce” meno sicuri o lo si è per davvero, nella realtà dei fatti? La “percezione” di insicurezza è un concetto da spendere nelle Prefetture o tra i vertici delle forze di polizia, nei Comitati per la sicurezza. Al cittadino resta la paura reale di aver trovato i ladri in casa, di aver subito la perdita dei propri averi, di essere stato svegliato nella notte da colpi o boati, ed in alcuni casi rimangono anche le ferite dell’aggressione fisica subita.




 

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista