Quotidiani locali

Viareggio, contestata la nuova Via del Mare

Il sindaco assente alla presentazione del progetto a Torre del Lago. Dal fronte del no urla e accuse alla giunta comunale

TORRE DEL LAGO. Urla, accuse alla giunta e al sindaco Giorgio Del Ghingaro, giovedì sera assente. Il vicesindaco Valter Alberici che a un certo punto minaccia di sospendere l’assemblea, mentre alcuni cittadini decidono di uscire dalla sala. Per rientrare dopo qualche minuto e contestare nuovamente.

Non è stata la serata immaginata dall’amministrazione comunale per avere una sorta di via libera al progetto dell’Asse del porto. O della Via del Mare, come l’ha ribattezzata la giunta Del Ghingaro, che possa collegare la Darsena, i suoi cantieri e le sue spiagge con la grande viabilità. Nell’auditorium del Gran teatro Puccini di Torre del Lago anche dopo le 21 – orario di inizio della presentazione del progetto del tracciato – ci sono un po’ di poltrone vuote: i 450 posti a disposizione sono riempiti solo per due terzi scarsi. Il clima sembra tranquillo, ma è solo un’apparenza. Perché se una buona fetta della città ha deciso di non venire, il fronte del no all’Asse è invece presente e vuole dare battaglia.

Così il progetto dell'amministrazione...
Così il progetto dell'amministrazione comunale

Così quando Alberici inizia a parlare partono i primi brusii e la platea inizia a farsi sentire: «Dov’è il sindaco?», si chiede. Non c’è, al suo posto il braccio destro. Che introduce il progetto e spiega che è un’opera che serve alla città e non solo alla nautica.

leggi anche:

Lo segue l’assessore Federico Pierucci: anche lui cerca di rassicurare i cittadini sul fatto che l’intervento verrà eseguito nel rispetto del tessuto della città, sia per quanto riguarda i quartieri che la pineta. Poi tocca all’architetto del Comune iniziare con le slide. E quando passa l’immagine con il tracciato blu che arriva fino al mare esplode la contestazione. I toni si fanno accesi e Alberici invita a calmarsi, pena la sospensione dell’assemblea. Alcuni cittadini, per tutta risposta, escono dalla sala. Alberici a quel punto esce e cerca il confronto con chi ritiene l’Asse «una ferita al cuore verde di Viareggio».

Dopo la presentazione, l’atmosfera sembra ricomporsi. Ma solo per poco. Perché a quel punto iniziano gli interventi. Quasi tutti contrari al piano del Comune. Il più applaudito è Mario Bemi, anziano che vive nella casa che dovrà essere abbattuta in via Indipendenza. Nove famiglie, dice chi ci vive, che sono state informate dai giornali sul loro destino «e che non sanno dove andranno ad abitare». Un altro residente in quel casamento se la prende con Fabrizio Miracolo, seduto in prima fila, che difende l’amministrazione di cui fa parte. Volano insulti. Insomma: il clima resta molto teso. E il confronto sui possibili punti critici del tracciato a sud dello stadio dei Pini – in primis la nuova viabilità prevista nel cuore della pineta, anche se non in zona compresa nel Parco – finisce a fare da sfondo di un’insofferenza accesa. Quella di chi ritiene la giunta “straniera”.

Una cosa è sicura: l’assemblea coi cittadini ha fatto uscire allo scoperto un fronte del no che, a prescindere da quante persone rappresenti, ha annunciato di aver solo iniziato lo scontro. A questo punto al Comune non resta che prenderne atto e capire come muoversi. Se intende, cioè, tirare dritto, com’è nello stile dell’amministrazione Del Ghingaro. O se si ridiscuterà il progetto. Con il rischio di far saltare tutto, perché in assemblea gli oppositori dell’Asse non sembravano essere d’accordo tra loro sull’eventualità di rivedere il tracciato. Ora la palla passa al consiglio comunale, dopo un più che probabile passaggio in giunta, per capire se ci siano le condizioni per un atto di indirizzo da inviare all’attenzione della Regione. In vista di un primo finanziamento dell’opera nel 2018 e di una programmazione più rapida possibile dei cantieri. A meno che, come detto, la Via del Mare non naufraghi nuovamente come da 30 anni a questa parte.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro