Quotidiani locali

Morto don Ascanio, il prete di Fibbialla

Aveva 89 anni: è stato parroco di Bagni di Lucca per quarant’anni. Giovedì 12 i funerali

CAMAIORE. Cordoglio a Camaiore per la morte di don Ascanio Giampaoli, parroco di Bagni di Lucca per 40 anni, dal 1975 al 2015, insieme a don Lorenzo Nanni, deceduto nel 2016. I funerali del sacerdote, che aveva 89 anni, si terranno giovedì pomeriggio, 12 ottobre, alle 15,30 nella chiesa di San Pietro a Corena.

Don Giampaoli era nato a Fibbialla nel 1928 ed era stato ordinato prete nel 1952. Dopo una esperienza a San Quirico di Valleriana (vicino Pescia), aveva chiesto al vescovo di poter lavorare insieme a don Lorenzo Nanni, con cui aveva una solida amicizia nata ai tempi del seminario.

Insieme erano arrivati a Bagni di Lucca nel 1975 e subito si erano distinti per la facilità di rapporto con le persone, la disponibilità, lo spirito di servizio e il dinamismo. Giampaoli aveva comunque conservato un legame con il nostro territorio tanto che in molti lo ricordano e non solo a Fibbialla.

Don Giampaoli era un parroco che sarebbe piaciuto molto a Papa Francesco: non amava il fasto, i lussi, le forme ed era sempre vicino alla povera gente, che ne ricambaiva l'affetto. Il parroco è morto nella casa del clero a Lucca, dove si trovava dal 2015. Ad officiare la messa funebre sarà l'arcivescovo Italo Castellani.

A Bagni di Lucca ora ci sono due sacerdoti che hanno raccolto la pesante eredità di don Ascanio: don Claudio Ticcioni ha la Villa e altre frazioni, mentre don Raffaello Giusti cura altre

zone dal Ponte a Granaiola. Alla veglia e poi alle esequie è prevista un'ampia partecipazione: la gente della Val di Lima che ha ricevuto del bene da don Ascanio è tanta e non verrà mancare nel giorno dell'addio al suo parroco. Emanuela Ambrogi

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista