Quotidiani locali

Si accosta con il camion e muore in autostrada

L’uomo ha avuto un malore mentre era alla guida del mezzo ma è riuscito a fermarsi in una piazzola

MASSAROSA. Una morte improvvisa proprio mentre era alla guida. I riflessi del camionista però sono stati pronti ed hanno evitato che si consumasse il dramma: si è accostato in una piazzola ed è morto.

È deceduto così Gabriele Vincenti, un camionista spezzino di 59 anni residente alle Grazie. L’uomo percorreva spesso per lavoro il tratto di autostrada e sapeva bene che a poche centinaia di metri da dove si trovava c’era un’area di parcheggio.

Il malore è sopraggiunto mentre si trovava tra il casello di Pisa Nord e quello di Viareggio-Camaiore nella corsia in direzione Genova in viaggio verso casa.Si è sentito male proprio quando era all’altezza di via di Montramito, nel Comune di Massarosa.

Un malore improvviso che non ha sottovalutato. Per questo quando ha avuto le prime avvisaglie ha subito reagito ed ha avuto la prontezza e il tempo di rallentare e di parcheggiare il camion nell'area di sosta che si trova al chilometro 130+100.

Quando è riuscito a fermarsi però la situazione è precipitata. L’allarme al 113 è arrivato intorno alle 12. L'attacco cardiaco però non gli ha lasciato scampo e se l'è portato via.

Inutili sono stati i soccorsi e l'intervento della Polizia stradale di Viareggio perché l’uomo, all’arrivo degli agenti della polstrada, era già morto. A portarlo via è stata un’ambulanza del 118 che lo ha trasportato all’obitorio dell’ospedale

Versilia di Lido di Camaiore.

Vincenti viveva poco distante da Porto Venere e per anni ha fatto il camionista per conto di Golfomar, un’azienda specializzata nella vendita di pesce surgelato con sede a Ceparana, una frazione del comune ligure di Bolano.
 

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie