Quotidiani locali

Incidente sulla Bretella, è morta la bambina pratese di 8 anni

Massarosa: la piccola era apparsa subito gravissima ed è spirata poche ore dopo lo schianto all'ospedale di Cisanello

MASSAROSA. Non ce l'ha fatta Linda Pastacaldi, la bambina di 8 anni rimasta gravemente ferita in un incidente avvenuto nel pomeriggio di sabato 15 sulla Bretella Viareggio-Lucca per l'allacciamento all'autostrada A11. La piccola, che era in auto con la madre, ha perso la sua battaglia nella notte tra sabato 15 e domenica 16.

Secondo una prima ricostruzione, intorno alle 16 poco dopo il casello di Massarosa, la madre alla guida (residente a Prato) avrebbe rallentato a causa di un incidente davanti a lei per immettersi nella corsia di sorpasso e superare l'ingorgo. 

La famiglia - secondo quanto spiegato - viaggiava su una Mini Cooper condotta appunto dalla mamma Veronica Ceri, 40 anni, che è stata tamponata da una Renault Kangoo guidata da un 35enne pistoiese, finendo poi contro il new jersey centrale. Da quanto ricostruito al momento dalla polizia stradale sembra che la conducente della Mini, mentre procedeva sulla corsia di marcia, trovatasi davanti il triangolo rosso che segnalava un'auto ferma perché coinvolta in un precedente incidente si sia fermata, per poi immettersi sulla corsia di sorpasso ma in quel momento è sopraggiunta la Renault Kangoo e si è verificato il tamponamento.
 

leggi anche:

 
Per consentire l'atterraggio dell'elisoccorso che ha poi portato la bambina in ospedale, la polizia stradale ha fermato il traffico sulla Bretella. La madre, a sua volta ferita e in stato di choc, è stata portata all'ospedale San Luca di Lucca a bordo di un'ambulanza. Più per precauzione, perché le sue condizioni non destavano preoccupazione. In stato di choc, ma non sarebbe rimasto ferito, anche il conducente della Renault. Invece la bimba, in arresto cardiaco, è stata trasportata all'ospedale Cisanello di Pisa. È apparsa subito gravissima e poche ore dopo è spirata.
 
Linda è figlia, oltreché di Veronica, di Maurizio Pastacaldi, capitano, esperto di pesca, giornalista collaboratore da anni di riviste del settore pesca e nautica, molto conosciuto a Prato ma anche a Marina di Carrara, dove organizza alcune fiere nel settore della pesca. Forse uscivano proprio da lì mamma e figlia, dopo una gita al mare.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista