Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Intesa anti-Bolkestein   tra Versilia e Romagna
balneari 

Intesa anti-Bolkestein  tra Versilia e Romagna

C’è intesa tra i balneari versiliesi e quelli della costa romagnola. Tutti uniti sotto la bandiera del “no Bolkenstein”. I rappresentanti della categoria sono arrivati a una sintesi e hanno firmato un documento comune in cui viene ribadito che dalle aste al settore balneare dovrebbero essere tolti i bagni, trattandosi di bene e non servizi

VIAREGGIO. C’è intesa tra i balneari versiliesi e quelli della costa romagnola. Tutti uniti sotto la bandiera del “no Bolkenstein”. L’assemblea dei balneari convocata mercoledì al Palazzo del Turismo di Riccione ha discusso sulle problematiche delle concessioni demaniali delle piccole imprese familiari, in particolare si è acceso il dibattito sul disegno di legge attualmente in discussione in parlamento.


I rappresentanti della categoria sono arrivati a una sintesi e hanno firmato un documento comune in cui viene ribadito che dalle aste al settore balneare dovrebbero essere tolti i bagni, trattandosi di bene e non servizi. Inoltre, scrivono in una nota «tutti i governi che si sono succeduti, compreso quello attuale, non hanno mai voluto affrontare il problema con l’Europa. I paesi europei che, diversamente all’Italia, sono intervenuti con l’Europa hanno concretamente superato la Bolkestein».
A sostenerli è andato anche il sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni il quale ha definito la direttiva Bolkestein «un danno per l’economia nazionale che destabilizza il sistema turistico. Le aziende sono famiglie che hanno lavorato nell’interesse del territorio - ha detto il primo cittadino - perché gestendo bene la spiaggia hanno dato la possibilità all’entroterra di avere prospettive».


L’assemblea dei balneari ha quindi invitato le organizzazioni sindacali a contrastare il disegno di legge con ogni mezzo (compresa, una forte e concreta mobilitazione di tutta la categoria dei balneari, trovando momenti di unione anche con le altre categorie interessate dalla direttiva Bolkestein) e a impegnare le forze politiche

perché spingano il Governo Gentiloni «a confrontarsi seriamente con l’Europa per ottenere il superamento della Bolkestein così come hanno fatto altri paesi europei e crei le condizioni per dare certezza e tranquillità a tutte le imprese balneari ed al relativo indotto».
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro