Quotidiani locali

Falsifica patente per comprare due cellulari

L'uomo, un viareggino di 40 anni, è adesso ai domiciliari

VIAREGGIO. Aveva falsificato una patente di guida per poter accedere a un finanziamento e poter acquistare così due telefoni di ultima generazione. E per quel reato il tribunale di Lucca lo aveva condannato a otto mesi di reclusione. Il condannato però aveva chiesto al tribunale di sorveglianza di convertire la pena agli arresti domiciliari, che gli sono stati concessi. Così, la polizia del commissariato di Viareggio lo ha rintracciato e ha dato esecuzione dell’ordinanza restrittiva emessa dal tribunale di sorveglianza di Firenze. Si conclude così la vicenda giudiziaria di un quarantenne viareggino per un reato che risale a tre anni fa.

L’uomo, nel 2014, era stato condannato a otto mesi di reclusione proprio perché, per acquistare due telefoni cellulari di ultima generazione beneficiando di un finanziamento a cui, altrimenti, non avrebbe potuto accedere, aveva falsificato una patente di guida intestata

ad un altro soggetto, apponendovi la propria fotografia. Il tribunale di sorveglianza, nel rivedere la misura, nei giorni scorsi, ha disposto l’espiazione della pena sotto forma di arresti domiciliari. Gli agenti del commissariato lo hanno, così, rintracciato e sottoposto alla misura.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE PER GLI AUTORI

Stampare un libro, ecco come risparmiare