Quotidiani locali

OPERA DI GIOVANNI da monreale

Danneggiato il “ragazzino” dello skate park

PIETRASANTA. È durata solo pochi giorni l’opera di Giovanni da Monreale collocata alcuni giorni fa dalle parti dello skate park. Probabilmente nella serata di sabato qualcuno ha deciso di danneggiare...

PIETRASANTA. È durata solo pochi giorni l’opera di Giovanni da Monreale collocata alcuni giorni fa dalle parti dello skate park. Probabilmente nella serata di sabato qualcuno ha deciso di danneggiare la figura in vetroresina che rappresenta un ragazzino intento a giocare con un video-game. «Nel nostro paese, parlo in senso lato, c’è chi non rispetta il bene pubblico. L’atto vandalico fatto contro “17”, questo il nome della scultura, è un gesto contro tutta la comunità a cui l’avevo donato. E questo amareggia e dovrebbe fare riflettere. Per quanto mi riguarda - fa sapere Giovanni da Monreale - già nella giornata di oggi mi metterò al lavoro per restaurare l’opera là dove è stata danneggiata (il volto e il naso). Sono stato due anni dietro a questo progetto e non ho affatto intenzione di abdicare di fronte a certi comportamenti violenti» è la chiosa dell’artista.

Parole dure da Fabio Simonini, di Pietrasanta Indipendente. «Giovanni da Monreale per l'ennesima v olta ha dimostrato il suo amore per Pietrasanta donando una sua creazione alla collettività. Un’opera che doveva essere cornice ideale visto il contesto giovanile e di ingresso al centro cittadino e che è invece durata integra pochi giorni. Il volto della scultura è stato danneggiato pesantemente da ignoti. Purtroppo questo atto certifica

- continua Simonini - che in molti non conoscono la fatica che sta dietro a certi lavori. Riteniamo che una volta individuati i responsabili di questo atto sarà fondamentale inserirli in lavori socialmente utili per fare comprendere loro cosa significhi spendersi per gli altri». (l.b.)

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie