Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Incendio nella Pineta di Levante

Tra la Darsena e la Lecciona sono intervenuti vigili del fuoco ed elicottero

VIAREGGIO. A fuoco la Pineta di Levante. Dopo l’incendio di una settimana fa a Torre del Lago, che ha fatto temere il ritorno di un piromane in zona, ancora fiamme per la Pineta.

Ieri intorno all’una è partita l’emergenza, affrontata da sei squadre tra Vigili del Fuoco, Protezione civile e volontari.

Per domare le fiamme ci sono volute un paio di ore. L’incendio è scoppiato in fondo al lungomare della Darsena, a poca distanza dalla fine della strada, all’interno della Pineta. Sul posto è intervenuto anche l’elicottero antincendio. E poi i Vigili del fuoco di Viareggio e di Pietrasanta, che hanno lavorato su più fronti, senza sosta, per spegnere le fiamme.

Il vento forte di ieri ha contribuito ad alimentare l’incendio, e a far sì che il fuoco si propagasse velocemente.

Quando le squadre sono arrivate in Pineta, tra la Darsena e la Lecciona, l’area dell’incendio era già estesa.

Una settimana fa, come detto, era andata a fuoco un’altra parte della Pineta, vicino al locale Le Tre Scimmie di viale Europa, a Torre del Lago. L’allarme, in quel caso, è scattato all’una di notte, grazie ad un gruppo di giovani turisti che stavano tornano in campeggio per dormire.

«Provvidenziale - aveva spiegato il titolare delle Tre Scimmie, Roberto Beni - l’intervento di questi ragazzi, che sono tornati indietro e ci hanno avvertiti». Con l’incendio è scoppiato anche il timore del ritorno di un piromane nella zona, già duramente colpita nel 2013 e nel 2007.

Ieri una nuova emergenza, che ha visto impegnati i volontari sul posto per molte ore, anche dopo che le fiamme sono state finalmente spente. (b.f.)