Menu

Contro lo sballo si mobilita tutta la Versilia storica

Forte dei Marmi e Pietrasanta si uniscono a Seravezza per promuovere il concorso sull’aperitivo analcolico

SERAVEZZA. Divertimento sinonimo di sballo? No grazie. La Versilia tenta di invertire la rotta e lancia l’aperitivo analcolico.

Riparte il concorso “Bevi sano e con gusto, bevi analcolico”, e per la prima volta – grazie a Il Tirreno che diventa media partner - la votazione del cocktail migliore si potrà fare anche con un semplice “mi piace” su Facebook.

È la terza edizione dell’iniziativa lanciata dall’Acat Versilia, e quest’anno l’aperitivo analcolico si estende anche a Pietrasanta e Forte dei Marmi. Una cosa è certa per Acat, «non vogliamo boicottare le bevande alcoliche ma creare un’alternativa. Anche quest’anno abbiamo rilanciato la campagna di promozione agli aperitivi analcolici – spiega Bruno Vangelisti, Presidente di Acat Versilia e rappresentante del Presidente Severi dell'Arcat Toscana. Ma abbiamo allargato il concorso anche ai comuni di Forte dei Marmi e Pietrasanta».

Ogni locale che parteciperà dovrà inventarsi un aperitivo analcolico da promuovere ai propri clienti; saranno presentati, con la possibilità di assaggiarli, tutti gli aperitivi il 14 giungo in piazza Carducci a Seravezza. Il concorso è aperto dal 15 di giugno al 15 di luglio, e verranno decretati due bar vincitori. Il primo in base ai “mi piace” ricevuti sulla pagina Facebook che creerà Il Tirreno – nella quale si troveranno le foto e le descrizioni dei locali che partecipano – e il secondo in base al voto di una giuria composta da esperti e alunni dell’alberghiero. L’assaggio della giuria ci sarà il 10 luglio in Versiliana.

«Seravezza è il terzo anno che partecipa a questa iniziativa – ha ricordato il Sindaco Ettore Neri – nella quale rientrano due aspetti: promuovere stili di vita sani, e le attività commerciali del territorio, che si inventano nuovi apertivi». Alla presentazione del progetto “Bevi sano e con gusto, bevi analcolico” avvenuta ieri a Palazzo Mediceo, è intervenuto anche il direttore del Sert di Viareggio il Dottore Guido Intaschi. «Uno stile di vita sbagliato – ha spiegato Intaschi - è un problema emergente che riguarda non solo l’alcol ma anche il fumo e altri mix che i giovani assumo per sballarsi; e se si parla di Versilia anche sedentarietà e diete sbagliate. Quindi c’è un grande bisogno di sensibilizzare i cittadini a cambiare stili di vita, basterebbe anche l’1% della popolazione per avere una reazione a cascata. C'è da innescare la moda dell’analcolico, e far si che l’adolescente non si senta più uno sfigato perché ordina un drink analcolico».

Alla presentazione sono intervenuti anche l’assessore Italo Viti per Pietrasanta e il Presidente del consiglio Simone Tonini. «Questa iniziativa rientra nelle finalità del protocollo siglato da tutti i sette comuni, e risponde ai 10 punti indicati dalla prefettura in materia di abuso di sostanze alcoliche

– ha spiegato Tonini - Il dovere come amministrazione ed enti pubblici è di attivare azione e progetti che vadano a scongiurare le tragedie».

La serata conclusiva con la premiazione si svolgerà in Capannina, il 25 luglio.

Tiziano Baldi Galleni

ALTRO SERVIZIO A PAG. 10

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare