Menu

NAUTICA

Scende in acqua
la super-vedetta di Codecasa

Le sirene

squarciano una Darsena un po' sonnecchiosa a metà mattina. Arrivano dal cantiere CodecasaDue, dove è stata appena messa in acqua l'ultima motovedetta nata nel cantiere e destinata alle Capitanerie di Porto: si tratta del ventitreesimo esemplare complessivo, il terzo della cosiddetta "serie 300"
VIAREGGIO. E per il cantiere viareggino sono in programma in totale 11 vari di unità di questo genere.

Un rapporto consolidato con la Guardia Costiera, insomma, quello di Codecasa. Che ha anche importanti risvolti dal punto di vista economico, visto che una motovedetta come quella messa in acqua ieri ha un valore di circa due milioni e mezzo.

Il progetto sul quale l'imbarcazione è costruita viene dall'Olanda, ma la cura e l'attenzione per i dettagli e la qualità sono tutte viareggine. E non solo: per questi mezzi, infatti, è centrale l'aspetto sicurezza. Tutti quelli varati, infatti, soddisfano i requisiti chiesti dalle Capitanerie di porto per la ricerca e i soccorsi dei naufraghi.

In particolare, si segnala come le motovedette di questa classe riescano ad operare anche in altura e in condizioni di tempo assai poco favorevoli. Elementi fondamentali per un mezzo che servirà (fra l'altro) per il soccorso ai tanti sventurati che dai Paesi dell'Africa sfidano il mare per arrivare in Italia, spesso su barconi assolutamente non in grado di garantire sicurezza.

L'esemplare varato ieri mattina avrà come destinazione la Capitaneria di porto di Cagliari. La Cp 303 è in grado di raggiungere la ragguardevole velocità di 30 noti e di ospitare (oltre ai quattro militari dell'equipaggio) 18-20 naufraghi.

Qualche dettaglio tecnico: la lunghezza dello scafo, realizzato in alluminio, è di poco inferiore ai 19 metri. Due sono i motori montati, dalla potenza di 1.100 cavalli ciascuno, assieme a due idrogetti.
L'autonomia della Cp303, a massima velocità, è di 460 miglia marine, grazie al serbatoio da 6.200 litri.

Insomma: dopo il varo del Perini da 56 metri di sabato scorso, un altro segnale di una nautica che, in mezzo a mille diffioltà, cerca di ripartire.
L.C.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro