Menu

Dolcenera vince il "Miccio canterino"

Karima (lucertola) trionfa nel sondaggio del Tirreno

Dolcenera trionfa nella 51 edizione del Miccio Canterino e si aggiudica la Lira d'Oro. La Cervia, dopo ben sedici anni, porta a casa l'ambito trofeo con "Possiamo volare", un brano intenso e coinvolgente, cantato a squarciagola dai contradaioli in tutte e tre le serate, interpretato magistralmente da Dolcenera con la musica di Alessandra Lunardi e il testo di Sandro Salvatori, presidente della Cervia fino al 2000.

 L'equilibrio tra la vincitrice e la seconda classificata, Barbara Cola del Leon d'Oro che ha cantato "Avere te", è stato sancito dalla giuria popolare. Non da quella tecnica che ha visto prevalere l'artista salentina per un punto e mezzo. Attesa alle stelle, al momento della proclamazione, per potersi fregiare della Lira d'Oro, realizzata per la nona volta da Fernanda Botta.


 Poi l'annuncio e Dolcenera in trionfo, in un tripudio di sciarpe e bandiere. «Non me l'aspettavo - dice l'artista pugliese -. E' la prima volta che partecipo al Miccio Canterino e mi ha colpito molto l'estremo rigore con cui si svolge tutta la manifestazione. Ci sono artisti di spessore, arrangiatori di qualità, bisogna scrivere canzoni inedite. E la segretezza con cui si svolgono le operazioni è sbalorditiva: i documenti sono custoditi gelosamente, quasi in

cassaforte! Sono felice di aver vinto per la giuria tecnica, perché ho lavorato due mesi sul brano».


Il sondaggio on line del Tirreno.it è stato invece vinto da Karima della Lucertola

(simone tonini)

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro