Menu

La storia del Mondiale: il 1966
L’Italia, la Corea, i pomodori

Azzurri eliminati e contestati al ritorno, titolo agli inglesi con un gol fantasma

Al giorno d’oggi un simile epilogo farebbe esplodere la definitiva guerra tra chi vuole la moviola in campo e chi no. Perché il gol di Geoff Hurst che sigla il 3-2 per l’Inghilterra, prima del definitivo 4-2, nella finale del campionato del mondo del 1966 contro la Germania, viene assegnato con un macroscopico errore. La palla, dopo aver colpito la traversa ricade al di qua della linea di porta, ma tant’è. Inghilterra campione nell’edizione casalinga.

Quella del 1966 è una edizione forse poco spettacolare e con tanta tattica, ma anche tanto talento: tra tutti fa colpo il portoghese Eusebio (capocannoniere con 9 reti). Brasile e Italia sono le sorprese in negativo. Il Brasile arriva da bicampione (fin qui e fino a oggi unica nazionale a riuscirci dopo l’Italia della doppietta 1934-1938), ma è in un momento di ricambio generazionale. In più Pelè patisce un brutto infortunio contro la Bulgaria, salterà la sfida con l’Ungheria e giocherà pochi minuti con il Portogallo.

L’Italia viene da un ottimo premondiale, ma dopo la vittoria all’esordio con il Cile (rivincita per la battaglia di quattro prima) perde con la Russia e, incredibilmente 1-0 con la Corea del Nord di quello che più o meno tutti descrivono come “dentista” – ma che in realtà era un istruttore di ginnastica – Pak Doo Ik. Passano russi e coreani, gli azzurri sono fatti oggetto di lancio di pomodori al rientro in Italia. Nel mirino, sopratutto, il ct Edmondo Fabbri e le sue scelte di formazione.

Note a margine. L’inglese Hurst resta l’unico giocatore ad aver mai segnato tre reti in una finale; Pelè con la rete realizzata contro la Bulgaria diventa il primo giocatore a segnare in tre edizioni diverse del mondiale (’58, ’62 e, appunto, ’66; segnerà anche nel ’70).

Le nazioni africane che non hanno ancora un posto garantito tra le finaliste (ne avranno almeno uno solo dal 1970) per protesta contro un ulteriore spareggio da disputare contro la vincente della zona asiatica si ritirano dalle qualificazioni. Il Sudafrica viene bandito dalla Fifa che si allinea all’iniziativa presa dal Comitato olimpico internazionale a causa dell’apartheid.

La Coppa Rimet, in esposizione a Londra, viene rubata poche settimane dall’inizio del torneo. Ne viene fatta realizzare una copia per precauzione, ma l’originale viene ritrovato in un parco avvolto in un foglio di giornale grazie a un cagnolino di nome Pickles che diventa eroe nazionale.

A proposito di animali (in questo caso di stoffa): con il leoncino Willie questo è il primo mondiale ad avere una mascotte.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

LA ROSA AZZURRA

Portieri

1 Enrico Albertosi 26 anni (Fiorentina)

2 Roberto Anzolin 28 anni (Juventus)

18 Pierluigi Pizzaballa 26 anni (Atalanta)

Difensori

5 Tarcisio Burgnich 27 anni (Inter)

6 Giacinto Facchetti 23 anni (Inter)

8 Aristide Guarneri 28 anni (Inter)

9 Francesco Janich 29 anni (Bologna)

11 Spartaco Landini 22 anni (Inter)

21 Roberto Rosato 22 anni (Torino)

22 Sandro Salvadore (capitano) 26 anni (Juventus)

Centrocampisti

3 Paolo Barison 30 anni (Roma)

4 Giacomo Bulgarelli 25 anni (Bologna)

7 Romano Fogli 28 anni (Bologna)

12 Gianfranco Leoncini 26 anni (Juventus)

13 Giovanni Lodetti 23 anni (Milan)

17 Marino Perani 26 anni (Bologna)

Attaccanti

10 Antonio Juliano23 anni (Napoli)

14 Sandro Mazzola 23 anni (Inter)

15 Luigi Meroni 23 anni (Torino)

16 Ezio Pascutti 29 anni (Bologna)

19 Gianni Rivera 22 anni (Milan)

20 Francesco Rizzo 23 anni (Cagliari)

Allenatore

Edmondo Fabbri

I RISULTATI

 

FASE A GIRONI

 

GRUPPO 1

Londra 11 luglio

Inghilterra-Uruguay 0-0

Londra 13 luglio

Francia-Messico 1-1 (62’Hausser F, 48’ Borja M)

Londra 15 luglio

Uruguay-Francia 2-1 (15’ rig. De Bourgoing F, 26’ Rocha U, 31’ Cortés U)

Londra 16 luglio

Inghilterra-Messico 2-0 (37’ B. Charlton, 75’ Hunt)

Londra19 luglio

Messico-Uruguay 0-0

Londra 20 luglio

Inghilterra-Francia 2-0 (38’ e 75’ Hunt)

Classifica: Inghilterra 5, Uruguay 4, Messico 2, Francia 1

 

GRUPPO 2

Sheffield 12 luglio

Germania Ovest-Svizzera 5-0 (16’Held, 21’ Haller, 40’ Beckenbauer,  52’Beckenbauer, 77’ rig. Haller)

Birmingham 13 luglio

Argentina-Spagna 2-1 (65’Artime A, 71’ aut. Roma S, 77’Artime A)

Sheffield 15 luglio

Spagna-Svizzera 2-1 (31’ Quentin Sv, 57’ Sanchís S, 75’Amancio S)

Birmingham 16 luglio

Germania Ovest-Argentina 0-0

Sheffield 19 luglio

Argentina-Svizzera 2-0 (52’ Artime, 79’ Onega)

Birmingham 20 luglio

Germania Ovest-Spagna 2-1(23’ Fusté S, 39’Emmerich G) 

84’ Seeler G)

Classifica:Germania Ovest 5, Argentina 5, Spagna 2, Svizzera 0

 

GRUPPO 3

Liverpool 12 luglio

Brasile-Bulgaria 2-0 (15’ Pelé, 63’ Garrincha)

Manchester 13 luglio

Portogallo-Ungheria 3-1 ( 1’Augusto P, 67’ Augusto P, 60’ Bene U,90’ Torres P)

Liverpool 15 luglio

Ungheria-Brasile 3-1 (2’ Bene U,  14’ Tostão B, 64’ Farkas U, 73’ rig. Mészöly U)

Manchester 16 luglio

Portogallo-Bulgaria 3-0 (17’ aut. Vutsov, 38’ Eusébio 81’ Torres)

Liverpool 19 luglio

Portogallo-Brasile 3-1 (15’ Simões P, 15’ Eusébio P,  70’ Rildo B, 85’ Eusebio P)
Manchester 20 luglio

Ungheria-Bulgaria 3-1 (15’ Asparuhov B, 43’ aut. Davidov U, 45’ Mészöly U, 54’ Bene U)

Classifica: Portogallo 6, Ungheria 4, Brasile 2, Bulgaria 0

 

GRUPPO 4

Middlesbrough 12 luglio

Urss-Corea del Nord 3-0 (31’ Malofeyev, 33’ Banishevskiy, 88’ Malofeyev)

Sunderland 13 luglio

Italia-Cile 2-0 (8’ Mazzola, 88’ Barison)

Middlesbrough 15 luglio

Cile-Corea del Nord 1-1 (26’ rig. Marcos C, 88’ Pak Seung-ZinCdn)

Sunderland 16 luglio

Urss-Italia 1-0 (57’ Čislenko)

Middlesbrough 19 luglio

Corea del Nord-Italia 1-0 (42’ Pak DooIk)

Sunderland 20 luglio

Urss-Cile 2-1 (28’ Porkujan U, 32’ Marcos, 85’ Porkujan U)

Classifica: Urss 6, Corea del Nord 3, Italia 3, Cile 1

 

Quarti di finale

Liverpool 23 luglio

Portogallo-Corea del Nord 5-3 (1’ Pak Seung-Zin C, 22’ Lee Dong-Woon C, 25’ Yang Seung-Kook, 27’ Eusébio P,  43’ rig. Eusébio P, 56’ Eusébio P,  59’ rig. Eusébio P,  89’ José Augusto P)

Sheffield 23 luglio

Germania Ovest-Uruguay 4-0 (11’ Haller, 83’ Haller, 70’ Beckenbauer, 75’ Seeler)

Londra 23 luglio

Inghilterra-Argentina 1-0 (78’ Hurst)

Sunderland 23 luglio

Urss-Ungheria 2-1 (5’ Čislenko Ur, 57’ Bene Un, 70’ Porkujan)

 

Semifinali

Liverpool 25 luglio

Germania Ovest-Urss 2-1 (42’ Haller G, 67’ Beckenbauer G, 88’ Porkujan U)

Londra 26 luglio

Inghilterra-Portogallo 2-1 (30’ B. Charlton I, 80’ B. Charlton I, 82’ rig. Eusébio P)

 

Finale 3° e 4° posto

Londra 28 luglio

Portogallo-Urss 2-1 (12’ rig. Eusébio P, 43’ Malofeev U,  89’Torres P)

 

Finalissima

Londra 30 luglio

Inghilterra-Germania Ovest 4-2 d.t.s.

Inghilterra: Bobby Moore (capitano); Gordon Banks, George Cohen, Jack Charlton, Ray Wilson, Nobby Stiles, James Alan Ball, Bobby Charlton, Martin Peters, Geoff Hurst,Roger Hunt.

All. Alf Ramsey

Germania Ovest: Uwe Seeler (capitano); Hans Tilkowski, Horst-Dieter Höttges, Willi Schulz, Wolfgang Weber, Karl-Heinz Schnellinger, Franz Beckenbauer, Wolfgang Overath, Helmut Haller, Siegfried Held, LotharEmmerich. All. Helmut Schön

Arbitro: Gottfried Dienst (Svizzera)

Reti: 12’ Haller G, 18’ Hurst I, 78’ Peters I, 90’ Weber G, 101’ Hurst I,  120’Hurst I

 

ACCADEVA NEL 1966:

IN ITALIA E NEL MONDO

 

Due governi Moro, Firenze sott’acqua

Il leader democristiano Aldo Moro è al suo secondo mandato come presidente del Consiglio. Una breve crisi di governo lo porterà al terzo incarico. Presidente della Repubblica è il socialdemocratico Giuseppe Saragat.

L’inflazione è sotto il 2%. Un operaio guadagna poco meno di 90mila lire (46,48 euro) al mese. Un litro di latte costa 130 lire (0,067 euro), uno di benzina120 (0,062 euro).

La Fiat stipula un contratto con l’Urss per la realizzazione di una vettura. In India Indira Gandhi viene eletta primo ministro.

Gli Usa iniziano massicci bombardamenti sul Vietnam del Nord. Il 4 novembre una terribile alluvione si abbatte su Firenze che riporta danni gravissimi.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro