Quotidiani locali

Boom di avvisi di pagamento per chi salta la visita. La Cgil: "Colpa anche delle Asl"

Federconsumatori e Cgil Toscana hanno inviato all’assessorato di Stefania Saccardi una lettera in cui imputano al sistema sanitario di essere in una qualche misura responsabile di chi non rispetta le regole

FIRENZE. «Avvisi bonari». Nel linguaggio della burocrazia sanitaria sembrano inviti, banali solleciti a pagare. In realtà le migliaia di lettere che le Asl - soprattutto fra Grosseto, Siena ed Arezzo - stanno spedendo ai toscani che dimenticano di disdire gli appuntamenti entro le 48 ore dalla prenotazione e poi non si presentano in ambulatorio stanno creando un caso. Tanto che Federconsumatori e la Cgil Toscana hanno inviato all’assessorato di Stefania Saccardi una lettera in cui imputano al sistema sanitario di essere in una qualche misura responsabile di chi non rispetta le regole.

Soprattutto perché in molti casi si tratta di sviste da parte di anziani. «Molte contestazioni sono frutto di errori inconsapevoli, dovrebbero essere riconsiderate», scrivono Fulvio Farnesi di Federconsumatori e Mauro Fuso della Cgil Toscana. Secondo associazione e sindacato formalmente le multe sono corrette, ma «il punto critico è dato dal fatto che gli appuntamenti spesso sono fissati anche a mesi di distanza dalla prenotazione e Asl e Regione sono prive di un sistema che ricordi il giorno di viste ed esami».

A distrazione da parte di «fasce più fragili della popolazione» sarebbero dovute anche le dichiarazioni mendaci sul reddito che determinano le sanzioni. «Sono d’accordo sul fatto che si debba migliorare e creare un sistema che ricordi ai cittadini l’appuntamento - risponde Saccardi - E per questo contiamo di creare un sistema che invii ai cittadini una memo

sms. Ma va ricordato che chi non si presenta agli appuntamenti non crea un danno al sistema sanitario, ma ad altri cittadini che avrebbero potuto usufruire di visite ed esami in tempi più brevi. È giusto, dunque, che ognuno di noi senta la responsabilità nei confronti della collettività».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro