Quotidiani locali

Vai alla pagina su È domenica
La scuola? Dà lezione di buchi

La scuola? Dà lezione di buchi

La scuola cade a pezzi, specchio dell’Italia. In una calda mattina di maggio un prof di Livorno è finito in ospedale, ingoiato da un buco mal rappezzato e peggio transennato all’interno dell’istituto in cui insegna

La scuola cade a pezzi, specchio dell’Italia. In una calda mattina di maggio un prof di Livorno è finito in ospedale, ingoiato da un buco mal rappezzato e peggio transennato all’interno dell’istituto in cui insegna. La scuola è stata consegnata ad alunni e docenti proprio così dalla Provincia; dovevano essere abolite (ricordate? ) ma esistono ancora con meno soldi, però. Con il buco incorporato. Ben segnalato come zona vietata. Mal gliene incolse dunque all’insegnante; voleva aprire una finestra per rinfrescare l’aula, s’è rotto qualche osso. Destino beffardo: il prof è un esponente politico di una lista civica all’opposizione in consiglio comunale nel capoluogo labronico. Avrebbe motivo e argomenti per protestare per quel che gli è capitato: «ho temuto di morire» ha raccontato al “Tirreno”. Invece è finito lui sotto esame: non doveva fare quel che ha fatto, come gli è venuto in mente di avvicinarsi alla zona pericolosa, gli è stato rimproverato. Come se fosse normale per una Provincia ammettere centinaia di ragazzi in una scuola sgarrupata e per un preside o una preside accontentarsi di quel che passano le amministrazioni pubbliche specializzate a tenere le carte a posto ma non a mantenere le cose a posto.
Malandata, bullizzata, mal pagata eppure frequentata da alunni, docenti, presidi, bidelli animati da grande fantasia, la scuola italiana. Non ne possiamo fare a meno. Proprio come la nostra democrazia rappresentativa. Ogni tanto rischia di finire in qualche fosso insidioso. Maltrattata e ultimamente sbeffeggiata come vecchia e superata. Eppure insostituibile. In queste difficili ore tocca a un altro Professore con cattedra a Firenze mettere

insieme il puzzle dell’inedito governo giallo-verde. La strada verso Palazzo Chigi è irta di buche, neppure segnalate e transennate come quella dell’edificio livornese. Specchio dell’Italia la nostra scuola: se scansi i fossi puoi sperare nella promozione. Buona domenica.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro