Quotidiani locali

Vai alla pagina su Telefonate moleste
Enel, stop alle telefonate commerciali moleste

Enel, stop alle telefonate commerciali moleste

La società sospende il telemarketing per l'acquisizione di nuovi clienti: il primo risultato della campagna del Tirreno

ROMA. Dal 1° giugno Enel non chiamerà più a casa i clienti per proposte commerciali. Questo è il primo risultato concreto della campagna contro le telefonate moleste ottenuto da Il Tirreno che da 6 mesi si batte contro il telemarketing aggressivo.

Mentre la commissione Lavori pubblici e Comunicazioni al Senato prosegue la discussione sulla Riforma del Registro delle Opposizioni – per estendere lo scudo contro le chiamate indesiderate anche a cellulari e numeri fissi riservati – la società dell’energia si autoregolamenta e adotta un provvedimento per evitare chiamate commerciali inutili.

leggi anche:

La disposizione è chiara: dal 1° giugno Enel con chiamerà più “nuovi potenziali clienti per stipulare contratti di energia elettrica o gas, evitando telefonate spesso non gradite. Una scelta che privilegia i valori di ascolto e vicinanza, rinunciando a un canale commerciale di vendita che, seppur gestito da Enel sempre in modo corretto, è percepito spesso come invasivo”. 

Per acquisire nuovi contratti, dunque, Enel in futuro potenzierà altri canali commerciali: dalla rete commerciale distribuita sul territorio (Punti Enel Partner), sito, app Enel Energia e così via.

Questo è il primo provvedimento  concreto ottenuto dalla campagna de Il Tirreno che ancora ha in piedi la petizione per ottenere una nuova legge contro il telemarketing selvaggio. In questo momento la legge è in discussione in commissione Lavori Pubblici al Senato, proprio grazie all’iniziativa del nostro quotidiano e dei 117.600 lettori che l’hanno sostenuta.

Telefonate moleste: firmate la nostra petizione per cambiare la legge Oggi in Italia esistono circa 115 milioni di linee telefoniche fisse e mobili. Solo 1,5 milioni di numeri fissi – su 13 milioni pubblicati negli elenchi pubblici – godono di una certa protezione dal telemarketing selvaggio, grazie all’iscrizione nel Registro pubblico delle opposizioni. Questa iscrizione, però, è limitata ai soli numeri pubblicati negli elenchi e, spesso, si rivela insufficiente a proteggere dalle chiamate indisturbate anche chi è iscritto. Firma QUI per avere una legge che limiti l'invadenza delle chiamate commerciali - L'ARTICOLO CON I DETTAGLI

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare