Quotidiani locali

Vai alla pagina su È domenica
Una banale verità sui vaccini

Una banale verità sui vaccini

Ci si ritrova a dover ribadire una banalità, dopo che da anni contro le vaccinazioni si è scatenato un pregiudizio antiscientifico alimentato dai populismi della politica. Gli effetti: l'impennata di malattie che erano considerate in via d’estinzione

Vaccinarsi è utile. Fa bene al singolo e alla collettività. Sembra banale dirlo, ma siamo a questo: ribadire un concetto di buon senso come se si trattasse di chissà quale novità. Contro le vaccinazioni infatti da anni si è scatenato un pregiudizio antiscientifico le cui conseguenze si manifestano in un’impennata di malattie considerate in via d’estinzione.

Inutile citare statistiche, perché i sostenitori del complotto ordito da “Big Pharma” le considerano comunque manipolate. L’equazione dei complottisti è tanto banale quanto micidiale: le aziende farmaceutiche spingono le vaccinazioni di massa solo per arricchirsi. E gli scandali che contrassegnano periodicamente la gestione della nostra sanità – non ultimo qui in Toscana – sembrano dar ragione a chi la sa più lunga di dotti, medici e sapienti, per dirla con l’ironia di Edoardo Bennato.

E allora lavoriamo di memoria, in un Paese senza. Chi appartiene alla fortunata generazione dei baby boomers, a cavallo tra gli anni ‘50 e ‘60 del secolo scorso, ricorda un compagno di scuola, un vicino di casa, un parente afflitto dalla poliomielite. Poi sempre meno casi fino alla scomparsa definitiva nei primi anni ‘80. Miracolo? Buona sorte? O effetto di una capillare campagna di informazione di massa? Oggi c’è chi mette in discussione anche questo tipo di vaccinazione obbligatoria ignorando la persistenza del virus in zone del pianeta.

In Toscana assistiamo a un ripetersi inquietante di episodi di meningite C, in alcuni casi mortale. Eppure proprio qui il livello delle vaccinazioni sta scendendo sotto la soglia di sicurezza. No, non serve mescolare e confondere patologie molto diverse

l’una dall’altra. Serve il buon senso. Quello che manca ai populisti. Sia quelli all’opposizione sia quelli che sembrano governarci. Malati di politica politicante. Contro la quale non c’è vaccino efficace. Eppure i vaccini, quelli veri, sono utili. Sembra banale, ma non lo è. Buona domenica.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro