Quotidiani locali

Vai alla pagina su Meningite in Toscana
Meningite in Toscana: grave un giovane di 22 anni. Era vaccinato

Meningite in Toscana: grave un giovane di 22 anni. Era vaccinato

Firenze: colpito dal batterio C, è ricoverato a Ponte a Niccheri in terapia intensiva. Profilassi: il giovane ha frequentato due locali fiorentini. Un anno fa la morte di un ragazzino empolese anche lui coperto dalla vaccinazione

FIRENZE. Nuovo caso di Meningite C in Toscana. Ad essere colpito un giovane di 22 anni di Bagno a Ripoli: è ricoverato all'ospedale fiorentino di Ponte a Niccheri: si era vaccinato per il C nel 2008, ma il batterio lo ha attaccato ugualmente. L'azienda sanitaria ha fatto scattare la profilassi tra tutte le persone che sono state a contatto con il ragazzi, ricoverato in terapia intensiva, negli ultimi giorni. Sono in corso accertamenti per verificare se la vaccinazione abbia comunque attenuato la virulenza della malattia.

L'Asl Tsocana centro precisa che  "il vaccino antimeningococcico C è molto efficace nel 90-95% dei casi, tuttavia una piccola parte di soggetti potrebbe non rispondere alla vaccinazione; si tratta dei cosiddetti soggetti non responder. Può accadere che la protezione immunitaria tenda a diminuire nel tempo e che in alcuni individui possa ridursi più rapidamente rispetto ad altri, se gli anticorpi si sono molto ridotti il soggetto può ritornare suscettibile alla malattia. Malattie intercorrenti anche apparentemente lievi, come l’influenza, possono abbassare le difese e facilitare l’ingresso del batterio".

UN ANNO FA UN CASO MORTALE NONOSTANTE LA VACCINAZIONE

Anche il primo caso mortale di meningite del 2015, un anno fa, ha riguardato un giovane che era vaccinato: Giovanni Locci , empolese di 13 anni, si era sottoposto alla vaccinazione nel 2007. "I vaccini della meningite garantiscono una protezione nel 95% dei casi", spiegò allora Paolo Filidei, direttore dell’unità operativa prevenzione malattie trasmissibili dell’Azienda sanitaria locale di Empoli

Inoltre, è di domenica 31 la morte per meningite, all'ospedale di Pescia, di una donna di 65 anni di Monsummano.

In totale, con quello del giovane fiorentino, sono 8 i casi di meningite che si sono verificati nel 2016 in Toscana, di cui 5 da meningococco C, 1 da meningococco B, 1 W. Due sono risultati mortali. Nel 2015 si sono registrati 38 casi: 31 ceppo C, 5 ceppo B, 1 ceppo W, 1 non tipizzato. Le morti nel 2015 sono state 7, 6 riconducibili al tipo C, 1 al ceppo B. ll 27 gennaio scorso la Regione ha deciso di estendere in tutto il territorio toscano la campagna straordinaria di vaccinazione gratuita a chi ha tra i 20 e i 45 anni, avviata mesi fa e già prorogata a giugno prossimo.

LA PROFILASSI: CHI DEVE FARLA E DOVE

A seguito della conferma dell’infezione è stata prontamente avviata dal dipartimento di prevenzione, l’inchiesta epidemiologica dalla quale è risultato che il ragazzo ha frequentato i seguenti luoghi:

- nella notte di sabato 23 dalle 22.30 alle 1 il locale The Lion's Fountain Irish Pub in Borgo Albizi a Firenze.

- nella mattina della domenica 24 dalle 1 alle 3 il locale Salamanca in via Ghibellina 80/R, a Firenze.

"Solo ed esclusivamente per chi ha frequentato questi locali n quella data - scrive l'Asl - è raccomandata la profilassi antibiotica da assumere il prima possibile su indicazione medica. L’invito non riguarda coloro che hanno frequentato i locali in altre date. Per la profilassi antibiotica gli interessati possono rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia, ai servizi di Guardia medica, oppure ai Servizi di igiene pubblica competenti per territorio secondo il comune di residenza/domicilio. Si ricorda che la profilassi dovrà essere eseguita anche se è già stata effettuata la vaccinazione antimeningococcica".

  • Residenti nel Comune di Firenze: UFC Igiene e Sanità Pubblica Setting Firenze, via di San Salvi 12 – Firenze Tel. 055- 6933753 / 765 / 555 dalle ore 08.30 alle ore 15.30 dal lunedi al venerdi o all’indirizzo mail malattieinfettive.firenze@asf.toscana.it.
  • Per i comuni di: Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Figline Incisa Valdarno, Greve in Chianti, Impruneta, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, S. Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa: UFC Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Sud est, via Poggio della Pieve, 2 Bagno a Ripoli: tel. 055-6534439 dalle ore 08.30 alle ore 13.30 dal lunedi al venerdi o all’indirizzo mail malattieinfettive.sudest@asf.toscana.it.
  • Per i comuni di: Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Vaglia: UFC Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Nord Ovest, via Righi n. 8, Sesto Fiorentino Tel: 055-6930346 dalle ore 08.30 alle ore 13.30 dal lunedi al venerdi o all’indirizzo mail malattieinfettive.nordovest@asf.toscana.it.
  • Per i comuni di: Barberino di Mugello, Borgo S. Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Londa S. Godenzo, Marradi, Palazzuolo sul Senio, S. Piero a Sieve, Scarperia, Vicchio: UFC Igiene e Sanita’ Pubblica Setting Mugello, viale IV novembre n. 93Tel 055- 8451513 / 521 / 607 dalle ore 08.30 alle ore 13.30 dal lunedi al venerdi o all’indirizzo mail malattieinfettive.mugello@asf.toscana.it.

I COMMENTI DEI LETTORI

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVO SERVIZIO

Promuovi il tuo libro su Facebook