Menu

I lavoratori della Lucchini incontrano Napolitano e Letta

All'incontro hanno preso parte anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ed il sindaco di Firenze Matteo Renzi. Giovedì 24 ottobre il corteo di protesta a Venturina

Una delegazione dei lavoratori della Lucchini di Piombino, in lotta contro lo spegnimento dell'altoforno dell'azienda siderurgica, si è incontrata con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e con il presidente del Consiglio Enrico Letta, a margine dell'assemblea nazionale dell'Anci. All'incontro, che si è svolto in una saletta, hanno preso parte anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ed il sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Per giovedì 24 ottobre i lavoratori hanno indetto uno sciopero di 24 ore e una manifestazione in via Cerrini a Venturina. I lavoratori del reparto acciaieria si fermeranno dalla 8 alle 14. Esclusi dallo sciopero, invece, i lavoratori dell’altoforno, chiamati dai sindacati a vigilare sul buon funzionamento dell’impianto. Le assemblee dei lavoratori, terminate martedì pomeriggio in Lucchini, hanno approvato la proposta del sindacato, alla quale si è aggiunta un’altra iniziativa in programma per questo pomeriggio a Firenze. Una nutrita delegazione di lavoratori si presenterà con striscioni davanti al palazzo dove è prevista la XXX assemblea annuale dell’Anci (Associazione dei comuni italiani) dove è prevista la presenza del premier Enrico Letta e del cpo dello Stato Napolitano.

Rispetto a come si è chiuso l’incontro di venerdì al ministero, lasciando dunque poche speranze sulla volontà di prolungare la vita dell’Afo, la novità è rappresentata da una telefonata che il sindaco Anselmi ha fatto lunedì al ministro Zanonato. «Gli ho spiegato ulteriormente la nostra posizione sull’altoforno – ha fatto sapere il sindaco – che

non è conservatrice ma volta ad avere più certezze per il futuro.Il ministro ha risposto che esplorerà le possibili soluzioni per allungare, per quanto possibile, anche oltre gennaio, la vita dell’area a caldo per legare, come noi vorremmo, presente e futuro senza gravi contraccolpi sociali».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare