Quotidiani locali

Da papa Ratzinger a Nixon, la grande Storia

Il direttore del Tirreno, Luigi Vicinanza, editorialista per una settimana nel programma di Rai Cultura

ROMA. Da Benedetto XVI, il papa teologo, a Richard Nixon, uno dei presidenti americani più controversi; dal regime dei khmer rossi in Cambogia alla strage della Columbine negli Stati Uniti. Ma anche il voto del 1948 in Italia, le leggi razziali, il regime dei colonnelli in Grecia. Personaggi ed eventi al centro delle ricorrenze della settimana dal 16 al 22 aprile, analizzate da Luigi Vicinanza direttore de Il Tirreno ed editorialista a “Il giorno e la Storia”, il programma di Rai Cultura in onda tutti i giorni a mezzanotte e in replica alle 5.30, 08.30, 11.30, 14.00 e 20.10 su Rai Storia.

Si parte da domani: nel 1927 nasce Joseph Ratzinger. Bavarese, considerato tra i più importanti teologi viventi, viene nominato nel 1977 arcivescovo di Monaco da papa Paolo VI e nello stesso anno diventa cardinale. Dal 1981 all’elezione a pontefice, nell’aprile del 2005, è Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede. L’11 febbraio 2013 annuncia - in latino - le sue dimissioni dal soglio pontificio: una decisione senza precedenti nella storia della Chiesa.

Martedì 17 aprile Luigi Vicinanza ricorda la presa della capitale della Cambogia, Phnom Penh, da parte dei khmer rossi. Una volta al potere, i guerriglieri comunisti di Pol Pot danno vita a un regime e deportano in massa la popolazione dalla città alla campagna. In quattro anni muoiono 2 milioni di persone. Il 18 aprile di settant’anni fa l’Italia va alle urne. Alle elezioni politiche trionfa la Dc: il partito guidato da Alcide De Gasperi conquista la maggioranza assoluta in Parlamento. Non accadrà mai più. Una delle pagine più oscure della storia italiana è quella legata a giovedì 19 aprile: nel 1937 l’Italia di Mussolini, seguendo il modello nazista, vara la prima legge di tutela della razza. Tra le misure, il divieto di matrimoni misti. Ancora più drastiche saranno le Leggi razziali del 1938.

Venerdì 20 aprile si passa dall’altra parte dell’Oceano Atlantico: nel 1999 due studenti della Columbine High School Eric Harris e Dylan Klebold sparano a compagni di scuola e insegnanti e poi si suicidano. Il bilancio finale è di 13 morti e 24 feriti. Si prosegue, sabato 21 aprile, con la ricorrenza dell’inizio della cosiddetta dittatura dei colonnelli in Grecia. Nella stessa notte del 1967 i generali Papadopoulos, Makarezos e Ladas annunciano il colpo di stato e lo scioglimento del Parlamento. Il regime imposto dai militari dura fino al 1974. La settimana si chiude con un’altra pagina di politica estera. Il 22 aprile 1994 muore Richard Nixon: il direttore de Il Tirreno ripercorre la parabola di uno dei presidenti americani più discussi. Eletto alla Camera dei Rappresentanti nel 1946 tra i repubblicani, Nixon si candida alla presidenza nel

1960 ma viene sconfitto da John Fitzgerald Kennedy. Conquista la Casa Bianca otto anni più tardi. Riconfermato nel 1972, nel 1974 Nixon viene travolto dallo scandalo Watergate e per evitare l’impeachment si dimette: è l’unico caso nella storia degli Stati Uniti d’America.



I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro