Quotidiani locali

al teatro metastasio di prato 

Binasco incontra Pinter: quattro solitudini in “Night bar”

PRATO. Valerio Binasco incontra il teatro di Harold Pinter. In particolare i suoi atti unici, schegge fulminanti di malessere e disagio, intimamente legate alla condizione “a rischio” dell’uomo...

PRATO. Valerio Binasco incontra il teatro di Harold Pinter. In particolare i suoi atti unici, schegge fulminanti di malessere e disagio, intimamente legate alla condizione “a rischio” dell’uomo contemporaneo. Unendo insieme, in una sorta di reticolato esistenziale, minacciato dalla imprevedibile aridità della vita, i quattro testi brevi de “Il calapranzi”, “Tess”, “L’ultimo ad andarsene” e “Night”, Binasco compone uno scacchiere attraversato da piccoli traumi quotidiani, che col titolo “Night bar” debutta questa sera in prima assoluta al Metastasio di Prato, coproduttore insieme allo Stabile di Genova.

Interpretato da Nicola Pannelli, Sergio Romano e Arianna Scommegna, la messinscena guarda a Pinter da una prospettiva più indifesa, meno solida e sicura rispetto alla tradizione. Tutti e quattro i racconti hanno in comune un “luogo”, uno spazio insieme geografico e mentale, un baretto di basso rango, ricovero per solitudini estreme e allucinate emarginazioni. Da qui lo spettacolo prende vita, scandito in quattro fotogrammi della vita di questo luogo, visto in modi e in tempi diversi attraverso le vicende dei suoi avventori, personaggi notturni, famelici di vita ma torturati da noia e non senso. «La scansione – spiega Binasco – è costruita seguendo una progressione emotiva che connota i protagonisti di un calore umano, quasi

di una tenerezza solitamente vietata ai personaggi pinteriani, passando dalla negazione alla separazione, dalla speranza alla ricerca di un legame esistenziale che dia senso al loro stare al mondo».

Repliche fino a domenica prossima. Info 0574 608501. Gabriele Rizza

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro