Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Chianti e sigari: il Consorzio vinicolo alla conquista di Cuba

Chianti e sigari: il Consorzio vinicolo alla conquista di Cuba

Ospite speciale alla Feria del vino. L'orgoglio del presidente Busi: "Il nostro è il più celebre fra i vini italiani esportati oggi nell’Isla Grande"

FIRENZE. Il Chianti alla conquista Cuba e dei sigari. Un abbinamento particolare che seduce sempre più appassionati. E' così che il Consorzio Vino Chianti da mercoledì 11 fino a sabato 14 ottobre torna a Cuba per consolidare il primato come Denominazione italiana più venduta dell'isola. Dopo il successo nell'ultima edizione del Festival Habanos, la kermesse dedicata agli operatori di sigari premium più importante al mondo che riunisce ogni anno oltre 3 mila appassionati, il Consorzio è di nuovo protagonista a L'Avana durante la consueta “Feria del Vino” nello spazio dell’Hotel Nacional , patrimonio culturale dell’isola.

Lo farà con circa 30 le etichette di Chianti Docg prodotte dalle tredici aziende partecipanti all’iniziativa, che verranno presentate durante la manifestazione al mercato cubano, ma anche ad operatori che interverranno dai paesi limitrofi, con i quali il Consorzio sta collaborando negli ultimi anni con risultati soddisfacenti.

“Il vino Chianti - spiega Giovanni Busi, presidente del Consorzio – è il più celebre fra i vini italiani esportati oggi nell’Isla Grande. Un risultato dovuto anche alle tante iniziative svolte a Cuba che ci hanno

permesso di abbinare i nostri vini in modo inedito anche a prodotti come il sigaro Habanos. Lo spazio conquistato attraverso seminari ed approfondimenti sulla nostra Denominazione hanno fatto sì che quando oggi parliamo di Chianti, a Cuba il mercato è pronto a rispondere”.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista