Quotidiani locali

da sabato 

Torna a Pistoia “Infanzia e città” danza e teatro per i più piccoli

PISTOIA. Torna a Pistoia “Infanzia e città”, il progetto lanciato dall’Associazione teatrale pistoiese, rivolto prima di tutto al mondo dell’infanzia e mirato a intercettare un nuovo pubblico...

PISTOIA. Torna a Pistoia “Infanzia e città”, il progetto lanciato dall’Associazione teatrale pistoiese, rivolto prima di tutto al mondo dell’infanzia e mirato a intercettare un nuovo pubblico attraverso una pluralità di codici espressivi e l’uso dinamico del teatro Manzoni, il Bolognini, la Biblioteca San Giorgio. L’edizione 2017, in programma da sabato fino all’11 novembre, è idealmente legata a “Pinocchio e i suoi fratelli di legno”, in un dialogo che lega il teatro, la danza, l’illustrazione.

Archetipo della selvatichezza e dell’irriverenza dell’infanzia, la creatura di Collodi rivive in varie forme e si scopre “fratello” di Arlecchino e di Pulcinella. Sarà proprio quest’ultimo a battezzare sul palcoscenico del Manzoni la kermesse, grazie a “Quartet” di Virgilio Sieni, musica di Michele Rabbia eseguita dal vivo dall’autore, interpreti Claudia Caldarano, Maurizio Giunti, Lisa Labatut, Davide Valrosso, che come “trovatori” di gesti, mettono in opera una serie di coreografie slanciate sui temi dell’abitare lo spazio, della gravità, del gioco e della leggerezza. Sempre al Manzoni arrivano le celebri marionette di Carlo Colla con “Hansel e Gretel”, mentre al Bolognini si scatenano le “guarattelle” di Bruno Leone, burattinaio, ultimo grande interprete dei canovacci classici di Pulcinella, seguite dal “Pinocchio, bomba libero tutti”, scritto, diretto e interpretato da Sergio Bini, in arte Bustric, che sul tappeto sonoro di Fiorenzo Carpi ci conduce col suo passo lieve e vagabondo in un viaggio sorprendente nel mondo delle fiabe. Il programma è arricchito dalla mostra “Sulla via della
fiaba” dell’artista toscana Viola Niccolai, a partire dalla storia “La volpe e il polledrino” narrata da Antonio Gramsci, e da una serie di incontri che provano a interrogarsi su quanto ancora le situazioni del mondo fiabesco riescano a permeare l’immaginario collettivo.(g.r.)

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista