Quotidiani locali

Cambiano sesso e si sposano

Orbetello: Alessio diventa Alessia, Valentina è Davide. Nozze a febbraio, poi in Ucraina per avere un figlio

ORBETELLO. L’amore è una cosa meravigliosa, recitava il titolo di un vecchio film. E l’amore, quello fra Alessia Vittoria e Davide Martino, ha davvero qualcosa di meraviglioso, ma anche insolito. Alessia e il suo compagno coroneranno il loro sogno d’amore il prossimo febbraio, proprio nel mese più romantico dell'anno. Tutto normale, a parte un paio di dettagli.

In realtà Alessia all’anagrafe è Alessio e Davide, sempre sui documenti, è Valentina. Due corpi imprigionati in un sesso che non li rappresenta e che, entrambi, hanno deciso di cambiare. Prima del grande passo hanno però deciso di dare alla loro unione il riconoscimento della legge. Per questo il prossimo 6 febbraio nelle stanze del Comune di Orbetello, diventeranno marito e moglie. Alessia, o per precisione, Alessio, è nato 23 anni fa. «Sin da piccola – spiega pronunciando ogni sua frase al femminile perché una donna è quello che Alessio si è sempre sentito di essere, sin da quando ha avuto percezione di se stessa e del suo corpo – mi sono resa conto di questa mia realtà, sin da quando il mio corpo si sviluppava in un senso invece che in un altro. E questo, per me, è sempre stato motivo di sofferenza».

Un bambino che si sentiva una bambina ma che vedeva il suo corpo diventare quello di un ragazzo. Alessio avrebbe voluto guardarsi allo specchio e vedere il suo seno crescere come quello delle amiche, ma non succedeva. Lo sviluppo fisico portava sofferenza e faceva crescere in lui sempre più la convinzione di «voler essere una ragazza». Questa consapevolezza in tenera età è diventata realtà solo a gennaio di quest’anno quando, racconta, ha preso in mano la sua vita. «Non si diventa donna dal giorno alla notte – spiega – anche se in realtà è quello che ci si sente e si è». Sono stati necessari viaggi a Roma, sedute psicologiche, test che hanno portato alla diagnosi di una «disforia di genere».

Esperti hanno dovuto mettere nero su bianco che Alessio è una ragazza intrappolata nel corpo di un maschio. Dopo questa certificazione, per Alessia è iniziata a tutti gli effetti la strada verso la sua nuova vita, una vita che l’ha portata e lo porterà verso la felicità, e, una volta sposata verso la maternità in una clinica di Kiev con la tecnica dell’utero in affitto. Alessia ha iniziato un percorso ormonale che porterà allo sviluppo di quel seno tanto desiderato da piccolo, ad addolcire quei tratti maschili, a diventare, a tutti gli effetti, una donna. Una somministrazione, quella degli ormoni, che comporta anche rischi per la sua salute.

Alessia ha conosciuto il suo futuro sposo tramite una chat. Davide originario di Gallarate è, infatti, un uomo intrappolato nel corpo di una donna, un diciannovenne un po’ più chiuso rispetto alla partner che ha però avuto il coraggio di essere se stesso e di cambiare quella sua identità da femminile in maschile. Queste due vite parallele un giorno si sono incontrate e hanno deciso di condividere tutto, amore, percorsi, tutta la vita. È stato il fidanzato, nonostante la giovane età a fare la proposta di matrimonio. Una richiesta accettata da Alessia che ha dato il via ai preparativi, alla scelta dell’abito, delle partecipazioni,

delle bomboniere, della cura di ogni dettaglio perché, quel giorno, sarà davvero, un giorno indimenticabile. Alessia e Davide presto completeranno il loro percorso con l'intervento chirurgico che sancirà il loro definitivo cambio di sesso. Volere è potere.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro