Menu

Tasi: 5.220 Comuni scelgono aliquote, si paga 16 ottobre

Secondo gli ultimi dati il prelievo aumenta per una famiglia su due: ecco dove si paga

Dopo l'antipasto di giugno, si avvicina il nuovo appuntamento con la Tasi, l'imposta sui servizi indivisibili che con la Tari e l'Imu ha dato vita alla Iuce alla nuova tassazione sulla casa. Oltre 5.000 Comuni (per l'esattezza 5.220 secondo Confedilizia, in attesa dei dati definitivi 'certificati' dal Tesoro che arriveranno nei prossimi giorni), hanno deliberato le aliquote, facendo scattare dunque l'obbligo di versamento della prima rata sull'abitazione principale entro il 16 ottobre. Nei Comuni mancanti (659 secondo Confedilizia) si pagherà invece il 16 dicembre ma con l'aliquota base dell'1 per mille. Secondo le ultime elaborazioni del Servizio Politiche Territoriali della Uil per una famiglia su due il conto sarà quest'anno più salato dell'Imu 2012. Su 336 famiglie residenti in 84 città capoluogo oggetto del campione di indagine, il 51,8% dovrà vedersela con una Tasi più pesante di quanto pagato con l'Imu due anni fa.

t

 

UN VADEMECUM SULLA NUOVA IMPOSIZIONE IMMOBILIARE

 

ALIQUOTE: la legge di stabilita' fissava un'aliquota base dell'1 per mille e un tetto massimo del 2,5 per mille per la prima casa e del 10,6 per mille per la seconda (somma di Tasi e Imu). Il governo e' poi intervenuto per concedere ai Comuni la possibilità di aumentare le aliquote fino a un massimo dello 0,8% distribuendo l'aumento tra prima e seconda casa. La maggiorazione deve essere però vincolata alla concessione delle detrazioni, scomparse a livello nazionale rispetto all'Imu.

PRIME CASE: l'aliquota può dunque salire fino a un massimo del 3,3 per mille.

SECONDE CASE: Si può arrivare all'11,4 per mille complessivo. Su seconde case e tutti gli altri fabbricati - uffici, negozi, capannoni e così via - si pagano sia l'Imu che la Tasi.

IMMOBILI DI LUSSO: Le 73mila case accatastate nelle categorie di pregio (A/1, dimore signorili; A/8, ville e A/9, castelli) continueranno a pagare l'Imu sulla prima casa, con un'aliquota massima del 6 per mille e con la sola detrazione di 200 euro, senza i 50 euro extra per ogni figlio. Su queste case si paga anche la Tasi, sempre con aliquota massima del 3,3 per mille, ma il totale di Imu e Tasi non può superare il 6,8 per mille.

IMMOBILI IN AFFITTO: Anche in questo caso si paga sia l'Imu che la Tasi con il limite massimo dell'11,4 per mille. L'Imu è pagata interamente dal proprietario, mentre la Tasi pesa anche sulle spalle dell'inquilino che deve versarne una quota compresa tra il 10 e il 30% a seconda della delibera comunale.

CALCOLO: la base imponibile è la stessa dell'Imu. Si parte dunque dalla rendita catastale, la si rivaluta del 5% e si moltiplica il risultato per il coefficiente che varia in base al tipo di immobile (160 per le abitazioni). Su questo valore si applica l'aliquota comunale, con le eventuali detrazioni.

COME E QUANDO PAGARE: per pagare la Tasi si utilizza il modello F24 o il bollettino di conto corrente postale. Il versamento si divide in due rate. In circa 2.000 Comuni che hanno deliberato l'aliquota a maggio la prima rata è stata pagata il 16 giugno. Nelle amministrazioni ritardatarie c'è la possibilità invece di pagare entro il 16 ottobre. L'aggiornamento è avvenuto in oltre 5.000 Comuni ma oltre 600 mancano ancora all'appello. In questi casi si pagherà l'aliquota base dell'1 per mille in un'unica soluzione entro il 16 dicembre.

du

ECCO DOVE SI PAGA IL 16 OTTOBRE IN TOSCANA

Provincia di Arezzo: Badia Tedalda, Bibbiena, Caprese Michelangelo, Castel San Niccolò, Castelfranco Piandiscò, Castiglion Fibocchi, Castiglion Fiorentino, Cavriglia, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Marciano della Chiana, Montemignaio, Montevarchi, Pieve Santo Stefano, Poppi, Pratovecchio Stia, Sansepolcro, Sestino.

Provincia di Firenze: Barberino di Mugello, Barberino Val d'Elsa, Borgo San Lorenzo, Capraia e Limite, Certaldo, Dicomano, Empoli, Fiesole, Firenze, Fucecchio, Greve in Chianti, Lastra a Signa, Londa, Marradi, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Palazzuolo sul Senio, Pelago, San Godenzo, Scarperia e San Piero, Tavernelle Val di Pesa, Vaglia, Vicchio, Vinci.

Provincia di Grosseto: Arcidosso, Campagnatico, Capalbio, Castel Del Piano, Castell'Azzara, Castiglione della Pescaia, Cinigiano, Civitella Paganico, Follonica, Isola del Giglio, Magliano in Toscana, Monte Argentario, Monterotondo Marittimo, Orbetello, Roccalbegna, Roccastrada, Santa Fiora, Scansano, Scarlino, Seggiano, Semproniano, Sorano.

Pronvicia di Livorno: Bibbona, Campiglia Marittima, Campo nell'Elba, Capoliveri, Capraia Isola, Castagneto Carducci, Cecina, Collesalvetti, Marciana, Marciana Marina, Porto Azzurro, Portoferraio, Rio Marina, Rio nell'Elba, San Vincenzo, Suvereto.

Provincia di Lucca: Altopascio, Bagni di Lucca, Barga, Castiglione di Garfagnana, Fabbriche di Vergemoli, Forte dei Marmi, Gallicano, Molazzana, Montecarlo, Pescaglia, Pieve Fosciana, Porcari, San Romano in Garfagnana, Sillano, Stazzema, Villa Basilica, Villa Collemandina.

Provincia di Massa Carrara: Aulla, Bagnone, Carrara, Casola in Lunigiana, Filattiera, Fivizzano, Massa, Mulazzo, Podenzana, Pontremoli, Tresana, Villafranca in Lunigiana.

Provincia di Pisa: Calci, Calcinaia, Capannoli, Casale Marittimo, Casciana Terme Lari, Castelfranco di Sotto, Chianni, Crespina Lorenzana, Fauglia, Guardistallo, Montescudaio, Monteverdi Marittimo, Montopoli in Val d'Arno, Palaia, Pisa, Pomarance, Ponsacco, Pontedera, Riparbella, San Giuliano Terme, Santa Croce sull'Arno, Santa Maria a Monte, Terricciola, Vicopisano.

Provincia di Pistoia: Abetone, Buggiano, Lamporecchio, Larciano, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Montecatini Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Sambuca Pistoiese, San Marcello Pistoiese, Uzzano.

Provincia di Prato: Cantagallo, Montemurlo, Prato, Vaiano, Vernio.

Provincia di

Siena: Abbadia San Salvatore, Asciano, Buonvoncento, Casole d'Elsa, Cetona, Chiusdino, Montepulciano, Monteriggioni, Monteroni d'Arbia, Murlo, Piancastagnaio, Pienza, Rapolano Terme, San Casciano dei Bagni, San Gimignano, San Giovanni d'Asso, Sinalunga, Torrita di Siena, Trequanda.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare