Quotidiani locali

Vai alla pagina su Tsettimanale, Gusto

I Corradini, re del gelato interpretato alla «toscana»

Vengono da Novara ma a Castiglione della Pescaia hanno successo coi gusti ispirati ai nostri dolci: cantucci e vin santo, Panforte di Siena, pinoli di S. Rossore

Amare la Toscana, il suo mare. Fino a decidere di venire a vivere qui. E a lavorarci, avendo grande successo.

È la storia della famiglia Corradini, gelatai da almeno tre generazioni. Da sempre partivano da Novara, la città della De Agostini ma soprattutto della Pavesi, per venire in vacanza a Castiglione della Pescaia. Alla fine hanno deciso di restare, portando in Toscana serietà, voglia di lavorare ma anche innovazione. Ma anche ispirandosi alle bandiere «golose» della nostra terra.

«Ci siamo stabiliti qui nel 1993 – racconta Sergio Corradini, 43 anni, alla guida dell’azienda di Castiglione – venivamo in vacanza, ci piaceva e abbiamo deciso di aprire una gelateria qui».

All’occhio attento del gourmet già l’insegna tradisce l’origine «nordista» dell’impresa. Oltre il Po Cremeria è sinonimo di gelateria, da noi crea un po’ di confusione. Ma nel caso dei Corradini evidentemente non è andata così. Nelle sere dei weekend ed in agosto si rischiano gli oltre 20minuti di fila per assaggiare i loro celebri mantecati.

«Abbiamo una gelateria a Novara – spiega Corradini – mio padre è gelataio, mio nonno era gelataio. Un lavoro di famiglia che io ho deciso di continuare».

A Castiglione, la Cremeria Corradini si trova in pieno centro storico. E’ riconoscibilissima anche da lontano. Sì, per via della fila in Corso della Libertà – zona pedonale – per ordinare coppette e coni. Il punto vendita, con le classiche carapine (o pozzetto, insomma niente vaschette che fanno perdere al gelato l’umidità necessaria), si affaccia direttamente sulla strada.

C’è chi impazzisce per la crema di casa Corradini, abbastanza restii nel rivelare i segreti di questo gelato.

«Non abbiamo segreti - si schermisce Sergio - usiamo materie prime di qualità, a partire naturalmente dal latte».

I siti di gastronomia inseriscono la Cremeria fra le migliori 50 gelaterie d’Italia. In più il vostro successo di pubblico non conosce soste.Ed in realtà c’è qualcosa di diverso rispetto alle migliaia di presunti gelatai artigianali che poi propongono il Puffo o il gusto al Kinder Bueno.

«I nostri clienti – spiega Corradini – apprezzano molto i gusti che sono ispirati ai classici dolci toscani».

Tira molto il miele di macchia con i pinoli biologici del Parco di San Rossore. Un autentico must dell’estate per morbidezza e sapori. Il pinolo, il suo sapore resinoso, è un po’ il simbolo della Toscana costiera. Basti pensare, proprio a Castiglione, alla pineta di Roccamare, alle macchie costiere della Maremma.

Ma la caccia ai gusti toscani non si ferma qui. Ci sono i cantuccini con il Vin Santo. Ma questo è gusto che si trova in altri locali. Ma c’è anche il gusto al Panforte di Siena, quello al Ricciarello. Da abbonamento il fiordilatte preparato con il latte degli allevamenti del Mugello. Idem per la castagna dell’Amiata.

Ma nella casa madre di Novara puntate anche lì su sapori locali? Viene in mente il classico biscotto di Novara, conosciuto a livello italiano nella versione del Pavesino (oggi, in pochi lo sanno, proprietà della Barilla, che ha in casa anche il Mulino bianco).

«Diciamo la verità – risponde Corradini – a Novara non prepariamo il gusto al Pavesino né ci abbiamo mai pensato. Su da noi vanno di più i gusti tradizionali, le classiche creme. Forse al mare c’è più voglia di novità. Non solo. I nostri clienti sono turisti. Toscani, ma non solo. Quelli del Nord, i romani, gli stranieri amano molto il nostro omaggio alla toscanità».

Ma nessuno disdegna il gelato al polline come un classico cioccolato extrafondente addolcito dall’arancia. E via discorrendo. In attesa, naturalmente, che la vostra fila

si accorci e arrivate all’agognata gelataia.

Ma non andateci d’inverno, «Apriamo a Pasqua, poi ad ottobre torniamo a lavorare in Piemonte».

Cremeria Corradini,
corso della Libertà,
Castiglione della Pescaia (Gr).
Tel. 349/4964263.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori